In occasione della presentazione dei risultati finanziari agli investitori, l’amministratore delegato di Activision ha confermato che nel corso dell’autunno sarà lanciata una grande espansione per Destiny 2.

L’espansione uscirà verosimilmente nel mese di settembre, periodo in cui Bungie è solita pubblicare i contenuti più rilevanti legati all’universo di Destiny (gioco base ed espansioni major, chiamate in gergo Comet), e dovrebbe essere il contenuto aggiuntivo con cui la software house andrà a risolvere tutte le problematiche riscontrate dalla community nel deludente sequel dello sparatutto.

Scontato dunque che si tratti di qualcosa sulla falsariga de Il Re dei Corrotti, espansione con cui l’azienda andò a rivoluzionare l’ecosistema del primo Destiny introducendo nel mix un nuovo tipo di nemici, un nuovo pianeta, una nuova sottoclasse per ciascuna classe di Guardiani, tre assalti, sette mappe del Crogiolo, una nuova modalità PvE e ovviamente un’incursione nuova di zecca.

L’espansione di settembre andrà a rivoluzionare Destiny 2 dopo le (piccole) novità introdotte con il primo DLC già lanciato lo scorso dicembre, La Maledizione di Osiride, e il secondo DLC in arrivo a maggio, che potrebbe essere intitolato La Cripta del Tiranno.

“Abbiamo una grande espansione in arrivo a maggio”, ha svelato Eric Hirshberg, amministratore delegato di Activision fino alla fine di marzo. “Ci sarà anche un’espansione major a fine anno, e questo tipo di eventi hanno sempre contribuito a coinvolgere nuovamente la community e riconquistare la fiducia di chi ha abbandonato il gioco anzitempo”.

Hirshberg prosegue, analizzando la situazione di Destiny e confermando l’intenzione di Bungie di ascoltare tutti i feedback da parte della community: “Siamo intenzionati ad ascoltare e comunicare con la nostra community più frequentemente e in modo più trasparente che mai, apportando i giusti cambiamenti per migliorare l’esperienza di gioco. Credo che abbiamo stabilito la rotta giusta per far sì che questo accada”.

L’espansione di settembre sarà ciò che definirà il futuro di Destiny 2, come fu all’epoca per il primo capitolo, che con Il Re dei Corrotti migliorò esponenzialmente, riconquistando la fiducia anche dei giocatori più scettici. Nelle scorse ore, in rete era apparso un poster con il possibile tema della prossima espansione: nonostante sia davvero probabile che il contenuto di settembre possa essere dedicato nuovamente ai Corrotti e alla figura di Savathûn, sfortunatamente il poster non è altro che il frutto dell’estro di un fan molto talentuoso.

Nell’immediato, i giocatori di Desitny 2 possono consolarsi con l’imminente ritorno dei Giorni Scarlatti e con una serie di aggiornamenti che introdurranno nuovi contenuti al sandbox fino al mese di maggio, quando sarà il turno del DLC dedicato a Rasputin e alla SIVA.

Per scoprire informazioni concrete sull’espansione di Destiny 2 in arrivo a fine anno toccherà attendere l’E3 2018 di giugno, probabilmente durante la conferenza di Sony a Los Angeles. Noi di VGN.it saremo ovviamente presenti all’evento per tenervi informati su tutte le novità in merito, restate sintonizzati!