Days Gone: come funzionano gli accampamenti

Scopriamo uno dei punti focali dell'open-world creato da Bend Studio.

Nel corso della nostra prova in anteprima di Days Gone, abbiamo avuto modo di scoprire molte informazioni sugli Accampamenti, una delle caratteristiche più importanti dell’open-world che Bend Studio ha confezionato per la nuova esclusiva PS4. Se durante il nostro test abbiamo potuto toccare con mano alcune delle funzionalità previste in ciascun campo, è nella chiacchierata con il creative director John Garvin che siamo riusciti a carpire informazioni importanti su quello che riguarda il sistema della Fiducia e ciò che attenderà il nostro Deacon durante la storia.

Scopriamo insieme tutto ciò che sappiamo delle basi operative sparse nell’Oregon di Days Gone.

Come funzionano gli accampamenti di Days Gone

Il mondo di Days Gone è stato colpito da una devastante epidemia che ha letteralmente decimato la razza umana, costringendo i sopravvissuti a vivere di stenti e rifugiarsi all’interno di alcuni campi di fortuna. All’interno degli accampamenti, dunque, Deacon potrà trovare rivenditori e personaggi in grado di premiare i suoi sforzi con ricompense molto utili. Abbiamo chiesto a John Garvin cosa aspettarci da questi luoghi.

VGN.it: Nella nostra prova abbiamo avuto modo di visitare un paio di accampamenti sparsi nella mappa di Days Gone. Puoi darci un’idea di cosa potremo fare al loro interno?

John Garvin: Nel mondo di Days Gone ci sono numerosi accampamenti, ognuno dei quali ha il proprio leader e una filosofia differente alla base del loro tentativo di ricostruire la civiltà. Una volta all’interno di un accampamento, la cosa più importante da fare è certamente consegnare le taglie: uccidendo i Furiosi, puoi staccargli le orecchie e raccoglierle come prova che tu li abbia effettivamente fatti fuori per “rendere il mondo più sicuro”. Consegnando le orecchie in uno dei vari accampamenti presenti nello scenario, puoi ottenere crediti e incrementare la Fiducia da parte del leader nei confronti di Deacon.

VGN.it: Sì ho notato il sistema di Fiducia, puoi spiegarci come funziona?

JG: Ogni accampamento ha la propria “economia”, dunque consegnando le orecchie al campo di Hot Springs guadagnerai reputazione con il suo leader, ma non ad esempio con l’accampamento di Copelands. Ogni campo ha la sua peculiarità: Copelands permette di effettuare upgrade per la moto, mentre Hot Springs è il solo posto dove migliorare le armi. Dunque, se vuoi migliorare una delle armi a disposizione, dovrai migliorare la tua reputazione all’interno dell’accampamento di Hot Springs.

Da buon Cacciatore di Taglie, Deacon potrà raccogliere le orecchie dei Furiosi per provare il suo valore e ottenere ricompense, come punti abilità per migliorare le sue skill e crediti per l’acquisto di potenziamenti e nuove armi.

Come vi abbiamo anticipato nella nostra anteprima, il mondo di Days Gone ospita diversi tipi di Furiosi (gli zombie creati da Bend Studio), le cui orecchie hanno un valore differente a seconda della rarità. L’open-world confezionato dalla software house dona a Deacon molte possibilità di ottenere risorse da fornire poi ai vari mercanti presenti negli accampamenti. Tra queste, ci sono anche piante e vari tipi di carne, che potranno essere consegnati direttamente ai cuochi nelle cucine dei rifugi in cambio di reputazione e crediti. Ma non è tutto.

VGN.it: Consegnare le taglie è l’unico modo per ottenere reputazione?

JG: No: puoi raccogliere risorse e cibo, come ad esempio carne rossa o carne fresca, e consegnare il tutto al cuoco dell’accampamento per incrementare la tua Fiducia. Ma in alcuni casi, Deacon si troverà a completare delle missioni secondarie per conto loro.

VGN.it: Tipo dei contratti.

JG: Esatto. Deacon potrebbe ricevere una chiamata da Ada Tucker (uno dei personaggi visti nella nostra prova milanese, ndr) e ricevere un lavoro su commissione, mettendosi alla ricerca di un assassino o di sterminare il campo gestito da una fazione nemica, che sta mettendo a rischio le loro scorte di cibo. Questi sono alcuni dei modi che permetteranno a Deek di aumentare il grado di Fiducia nei vari campi.

Days Gone: Gli accampamenti
Collezionando risorse e completando contratti per i vari membri di ciascun accampamento, Deacon può ottenere nuovi punti abilità con i quali sbloccare talenti che miglioreranno le sue capacità di sopravvivenza. E fidatevi, ne avrete davvero bisogno!

Secondo Garvin, la reputazione ottenuta in un singolo accampamento non sarà universale, ma legata nello specifico a quella singola fazione. Durante la sua avventura, Deacon potrà dunque scegliere di aiutare un particolare gruppo di superstiti e ignorarne un altro, ma così facendo si precluderà la possibilità di ottenere determinati potenziamenti per alcuni aspetti nevralgici del gioco.

Già, perché ciascun accampamento includerà un venditore speciale, che si occuperà ad esempio di potenziare la moto o di offrire armi superiori, ed è importante in tal senso cercare di offrire i propri servigi a più personaggi possibili in modo da avere una reputazione elevata con diverse fazioni. Tuttavia, non sarà così semplice: i rapporti tra fazioni potrebbero essere tesi, e alcuni personaggi potrebbero non reagire bene alla vostra crescente intesa con un determinato leader. Ciò porterà a piccole sfaccettature diverse nella trama, a seconda della vostra “lealtà” alle fazioni.

VGN.it: Quanti accampamenti si nascondono nell’Oregon di Days Gone?

JG: Non abbiamo ancora svelato il numero preciso, ma posso confermarti che sono più dei due che hai avuto modo di scoprire durante la prova. Durante la campagna, Deacon esplorerà il sud dell’Oregon e verrà a contatto con nuovi accampamenti, dove incontrerà dei nuovi personaggi e storyline da scoprire.

VGN.it: La reputazione è fine a sé stessa, oppure offrirà qualche sorta di scelta e bivio narrativo?

JG: In realtà questo sistema offre al giocatore qualche possibilità di scelta. Ad esempio, nel corso della storia ti sarai accorto che Boozer non ama particolarmente Tucker. Il suo è un campo per la maggior parte popolato da lavoratori, le guardie sono particolarmente rudi e Boozer non ama il loro modo di fare, criticando Deek ogni volta che interagirà con loro. La storia però permette al giocatore di scegliere per quale “fazione” svolgere la maggior parte del lavoro e consegnare più taglie. Ad esempio, potreste imbattervi in un sopravvissuto disperso tra le lande dell’Oregon e metterlo in salvo: a quel punto, decidere di mandarlo al campo di Hot Springs o Copelands sarà a totale appannaggio del giocatore.

Durante la nostra prova abbiamo scoperto due dei campi nascosti nel mondo di Days Gone, ma Bend Studio assicura che ce ne saranno molti di più. Completare missioni per ciascuno dei leader sarà cruciale al fine di ottenere reputazione e migliorare il proprio arsenale.

Gli accampamenti forniranno dunque al giocatore diversi motivi per dedicarsi all’esplorazione dell’open-world: dalle risorse ai contratti, passando per le taglie e i potenziamenti unici offerti da ciascun campo di rifugiati. Quanto il sistema di Fiducia potrà davvero influenzare la storia e le dinamiche tra i personaggi di Days Gone al momento non è dato saperlo, ma se sfruttata bene questa feature potrebbe creare dinamiche interessanti in grado di dare un sapore differente alla produzione di Bend Studio, che ricordiamo sarà disponibile in esclusiva su PS4 dal 26 aprile.


Questo articolo fa parte della nostra Cover Story di Days Gone. Per maggiori dettagli sul gioco, non perdete il nostro hub dedicato, al cui interno troverete anteprime, approfondimenti e video dedicati alla prossima avventura del biker Deacon St. John.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed