Le Leggende di Tamriel #28 – Clivia Tharn

Approfondiamo uno degli Imperiali di Tamriel più importanti di sempre: l'imperatrice Clivia Tharn.

Bentornati amici di VGN.it al nuovo appuntamento con la rubrica dedicata agli eroi di Tamriel e alla loro trasposizione nel mondo del gioco di carte digitale The Elder Scrolls: Legends. Dopo la pausa stagionale, oggi riprendiamo il nostro viaggio alla scoperta dei personaggi storici che si affrontarono nella Guerra delle Alleanze, evento che dà il nome alla recente espansione del gioco di carte.

L’episodio è dedicato al personaggio di Clivia Tharn, figura di spicco tra gli Imperiali del brand creato da Bethesda. Buona lettura.

Clivia Tharn in Elder Scrolls: Online

LA STORIA

Clivia fu un membro della famiglia Tharn. Suo padre, Abnur Tharn, fu Gran Cancelliere e Mago da Battaglia Imperiale del Consiglio degli Anziani.

Quando il Principe Levonic, figlio dell’imperatore Moricar tornò vittorioso dalla sua prima campagna militare contro i banditi del confine, Abnur Tharn, per congratularsi con lui, gli fece dono di qualunque ricompensa avesse richiesto. Il principe Levonic allora chiese la mano di Clivia, e i due si sposarono. Pochi anni dopo Levonic venne incoronato e Clivia divenne Imperatrice Consorte.

Dopo l’assassinio di Levonic avvenuto a seguito di una sommossa scatenata dall’editto che di fatto legalizzava il culto dei Daedra, Clivia venne in moglie al nuovo sovrano, Varen Aquilarios. Nell’anno 579 della Seconda Era però, il sovrano scomparve senza lasciare traccia, e Clivia salì al trono in qualità di Imperatrice reggente fino all’anno 582 della Seconda Era. Questo fatto fece salire il accrescere tra il popolo che Clivia fosse in qualche modo responsabile della scomparsa di Varen, in una sorta di gioco di potere guidato proprio da Clivia per poter finalmente salire al trono e regnare.

Le Ancore Oscure di Molag Bal si abbattono sulla città Imperiale

Nell’anno 582 della Seconda Era le tre alleanze entrarono in guerra in quella che sarebbe passata alla storia come la Guerra delle Tre Bandiere. La guerra portò a diversi tentativi di sradicare il potere dalle mani di Clivia, ma furono tutti vani, fino a che Molag Bal diede inizio alla Fusione dei Piani, la più imponente invasione Daedrica che la storia di Tamriel abbia mai vissuto. Durante questo assedio Molag Bal usò le sue terrificanti Ancore Oscure, immensi macchinari inter-dimensionali, una delle quali cadde proprio sulla capitale. La città ormai allo sbaraglio venne ben presto occupata dai Daedra, e i cittadini vennero uccisi o si diedero alla fuga. Lo stesso destino dell’imperatrice Clivia Tharn rimase incerto.

Trasposizione di Clivia Tharn nel gioco di carte collezionabili The Elder Scrolls: Legends

LE CARTE

Clivia Tharn nel gioco di carte collezionabili di The Elder Scrolls: Legends, è una carta leggendaria unica dal costo di 6 punti magicka. Le sue statistiche base sono un po’ al di sotto di quanto ci aspetteremmo dal costo, Clivia infatti ha solamente 4 punti di forza e 4 di difesa, ma ciò che giustifica il suo costo è senza dubbio il suo potere passivo, il quale conferisce a tutte le creature alleate nella stessa linea di Clivia l’abilità Guardia. Inoltre al termine di ciascun turno, quindi anche al termine del suo primo turno di gioco, Clivia Tharn è in grado di evocare una Recluta 1/1 in ciascuna linea. Quindi al netto del costo di 6 Magicka, nel turno in cui Clivia viene giocata avremo sul campo di battaglia una creatura 4/4 e due 1/1, per un totale di statistiche 6/6, esattamente in line col il suo costo.

Clivia Tharn può dunque essere utlizzata seguendo due strategie principali, a seconda dell’andamento della partita. La prima, è quella che prevede un stile di gioco aggressivo. Riuscendo a giocare Clivia al turno 5 o 6 riusciremo a riempire in breve tempo le nostre linee di reclute, facilmente potenziabili poi con carte come Fervore Divino. La seconda strategia è quella difensiva. Clivia può anche essere conservata nel late game in caso di necessità permettendoci di ottenere un muro difensivo imponente, riuscendo a conferire Guardia a tutte le creature già presenti nella linea, reclute comprese.

Clivia è inoltre un ottimo alleato di molte altre carte con le quali entra in sinergia, come ad esempio Legate Rikke, che risponde all’evocazione delle reclute con Clivia con l’evocazione di altrettanti imperiali 1/1. Non da meno l’interazione con lo Jarl Balgruuf, la cui abilità ci dice che vinceremo la partita non appena all’inizio del nostro turno avremo entrambe le linee piene di creature. In quest’ultimo caso Clivia è di certo un ottimo alleato.

Dunque una carta molto versatile, che al netto di un costo solo apparentemente troppo elevato, si rivela decisamente interessante proprio per la molteplicità delle strategie e degli usi a cui si presta.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed