Aria di rivoluzione in casa DICE, con la conferma che Battlefield V non sarà accompagnato dal consueto Premium Pass. Il nuovo sparatutto della casa svedese, che sarà ambientato come previsto nella Seconda Guerra Mondiale, abbandonerà il concetto di pass stagionale per abbracciare l’idea di games as a service.

Tutti i DLC aggiuntivi di Battlefield V saranno infatti gratuiti, con Electronic Arts che recupererà i mancati introiti del Premium Pass mettendo in vendita contenuti estetici in cambio di denaro reale, ma senza l’ormai odiato fenomeno delle loot box.

Al posto del Premium Pass, DICE ha studiato un nuovo programma chiamato Tides of War, ideato per far sì che Battlefield V sia sempre aggiornato con nuovi eventi, sfide e battaglie accessibili gratuitamente per tutti i possessori del gioco.

Questa iniziativa è votata a mantenere la community unita anche nei mesi successivi al debutto. Grazie all’idea di Tides of War, la Seconda Guerra Mondiale di Battlefield V sarà in continua evoluzione e potrà essere vissuta sin dai primi giorni del conflitto, evolvendosi di settimana in settimana con esperienze tematiche che includeranno eventi e nuove Grand Operations, una delle grandi novità di questo episodio.

Man mano che progredirete, potrete sbloccare nuove ricompense, armi e veicoli per potenziare la compagine di appartenenza, con eventi che includeranno anche missioni aggiuntive per la campagna ambientate in differenti momenti storici della Seconda Guerra Mondiale. Ciò potrebbe portare a un avanzamento tecnologico, scenari e contesti completamente differenti che permetteranno di esplorare tutte le sfaccettature di uno dei capitoli più bui della storia dell’umanità.

Battlefield V sarà disponibile dal 19 ottobre, ma prenotando l’edizione Deluxe avrete accesso con qualche giorno d’anticipo. Per maggiori informazioni, aspettando la nostra prova all’evento EA Play 2018 di giugno, vi lasciamo al primo trailer ufficiale del gioco.