Giornata di grandi novità per The Division, che durante l’ultima diretta del consueto appuntamento State of the Game ha visto l’annuncio del sequel The Division 2, che sarà svelato ufficialmente all’E3 2018.

Nei mesi che ci separano dall’uscita del sequel, Massive Entertainment non intende abbandonare i fan che hanno supportato il primo capitolo per due anni, con il creative director Julian Gerighty che ha svelato una roadmap dei prossimi update che saranno disponibili nei prossimi sei mesi.

The Division - Roadmap

Ad aprile sarà lanciata la patch 1.8.1, che modificherà il drop rate degli oggetti e aggiungerà il supporto a Xbox One X, la cui versione permetterà di esplorare le strade di New York nello splendore dei 4K nativi. Con l’update 1.8.1 avrà ufficialmente inizio l’evento globale Blackout e saranno aggiunte due missioni al livello leggendario: Appartamento di Amherst e Grand Central Station.

A maggio sarà il turno dell’evento globale Onslaught, mentre a giugno uscirà finalmente il nuovo update 1.8.2, che introdurrà obiettivi inediti chiamati Shields che permetteranno come anticipato in precedenza di ottenere degli oggetti esclusivi da sbloccare in The Division 2. Nello stesso update, ci sarà spazio per ulteriori due missioni a livello di difficoltà leggendario e per l’evento globale Epidemia.

L’introduzione dell’aggiornamento 1.8.2 porterà al ritorno degli eventi Assalto (luglio), Incursione (agosto) e Imboscata (settembre): a quel punto, con la Gamescom 2018 che si terrà a metà agosto, Ubisoft presenterà ulteriori dettagli su The Division 2 e su come intenderà supportare l’originale fino all’uscita del sequel.