Warframe 101 – Episodio 2: Le Modifiche

Continua il nostro viaggio alla scoperta dei segreti del free-to-play targato Digital Extremes.

Dopo aver gettato le basi per una comprensione generale del gioco creato da Digital Extremes, in questo nuovo appuntamento di Warframe 101 inizieremo l’indagine di alcuni dei sistemi più specifici di Warframe, cercando di illustrarli in una maniera molto semplice e accessibile per qualsiasi tipo di giocatore. Tra gli elementi più ostici che analizzeremo nei numeri di questa rubrica sicuramente spiccano le Modifiche o Mod, ovvero l’unico elemento del gioco che effettivamente potenzia qualsiasi equipaggiamento oltre le sue caratteristiche intrinseche o “base”.

Questo lascia un po’ confusi i giocatori di stampo classico, i quali non si ritrovano con un personaggio dalle capacità precise da assegnare, quanto, invece, una sorta di grande tela bianca dove è possibile mettere, togliere, cambiare e potenziare a proprio piacimento senza gli eccessivi vincoli tipici dei giochi di ruolo. Paradossalmente, il meccanismo più vicino al sistema delle modifiche è quello della costruzione dei mazzi nei giochi di carte e ciò può far intuire quanto ragionamento e strategia sia richiesto all’utente. Ma, come ogni cosa in Warframe, basta un po’ di pazienza per comprendere appieno questa sua importante caratteristica, la quale fa davvero un’enorme differenza nella godibilità generale del gioco.

Sulla vostra astronave troverete un’intera sezione dedicata alla lista delle Modifiche.

COSA SONO? COME LE OTTENGO?

Fin dai primi passi della missione tutorial, la onnipresente Lotus vi spiegherà che per attingere al vero potere dei Warframe avrete bisogno di installare nella vostra armatura/armi/compagno una serie di “carte” che vi garantiranno importanti bonus. Le Modifiche, dunque, possono per esempio aumentare la vostra vita, gli scudi, l’energia, la potenza delle abilità e perfino aggiungere un danno elementale o una resistenza a esso. Le tipologie di Mod sono davvero tante e ognuna ha una funzionalità specifica che osserveremo nei paragrafi seguenti, per ora però vi basti sapere che sono una parte imprescindibile della vostra esperienza con l’opera di Digital Extremes.

E dunque, come ottenere le Mod? Se la vediamo in maniera molto ampia, queste saranno lasciate cadere casualmente dai nemici o disponibili nelle ricompense delle varie missioni e/o allerte. Le modifiche più potenti ovviamente non sono così facili da ottenere, sebbene non sia assolutamente impossibile accaparrarsene qualcuna. All’inizio della vostra esperienza, vi basteranno semplicemente quelle che troverete andando avanti nella storia e nella Mappa Stellare. Attenzione però: le prime vostre ricompense saranno “danneggiate” e perciò con un effetto nettamente minore. Un meccanismo specificamente pensato per introdurvi a questo mondo per gradi (e per farvi risparmiare importanti risorse).

Le Modifiche possono essere ottenute un po’ ovunque, alcune però sono specifiche per delle attività. Su Lua troverete i vari Drift, per esempio.

COME LE INSERISCO?

Una volta avute le vostre prime “carte” è necessario inserirle manualmente tramite la schermata Potenziamento dell’Arsenale. In questa sezione troverete infatti diversi slot da riempire con le modifiche seguendo il parametro di Capacità dell’equipaggiamento scelto. La Capacità dipende dal livello individuale dei singoli pezzi, perciò può arrivare a un massimo di 30 o 60 nel caso in cui si utilizzi un Catalizzatore per espanderla (potrete farlo attraverso il menu “Azioni”).

Quando inizierete ad avere modifiche di diverso tipo e livello, noterete che gli slot della schermata Potenziamento hanno dei simboli particolari che permettono di dimezzare le “carte” con lo stesso simbolo. Questi simboli, dai nomi complessi e ininfluenti, sono semplicemente chiamate Polarità. Questo è un concetto chiave da tenere sempre in considerazione se si vuole ottenere il massimo dalla propria potenza di fuoco, anche perché la polarità sbagliata sortirà l’effetto opposto. Per aggiungere o cambiare la Polarità di uno Slot bisogna utilizzare lo strumento Forma: un particolare oggetto che è possibile ottenere (sotto forma di schema) in diverse maniere, tra cui Allerte e Reliquie. Consumarlo però azzererà il livello dell’equipaggiamento Formato, quindi organizzatevi di conseguenza.

Ci sono poi due slot speciali: Exilus e Aura. Il primo presenta una categoria di modifiche che servono per ricevere effetti e vantaggi legati non tanto alle statistiche quanto alle dinamiche di gioco. Questo va sbloccato con l’Adattore Exilus che si ottiene dopo il completamento di alcune quest importanti o come acquisti in alcune fazioni che non vi spoileriamo. Il secondo tipo è invece sempre accessibile e si tratta di alcune mod con effetti “ad area” per tutta la squadra che, inoltre, aumentano la Capacità massima in base al loro “costo”. Come è evidente, averne una sempre equipaggiata è quasi un must se si considera l’elevato consumo delle modifiche più forti. Per le armi da combattimento ravvicinato, le mod Aura sono sostituite con gli Stili: speciali carte in grado di cambiare le animazioni e applicare delle combo eseguibili con delle combinazioni di tasti.

Inoltre, ricordatevi alcuni fatti sempre validi: le Modifiche applicate sono tali solamente fino a quando utilizzate il pezzo d’equipaggiamento assegnato, se lo cambiate le avrete di nuovo tutte a disposizione per l’assegnazione. L’arma della vostra Sentinella utilizza le stesse modifiche dell’arma principale equipaggiata, ergo non potete utilizzare la stessa carta per due pezzi in contemporanea. La schermata di potenziamento ha diverse configurazioni in cui è possibile salvare diversi set-up, in modo da modificare al volo qualsiasi build in vostro possesso.

Un esempio di un Warframe completo di tutte le modifiche (e una build molto competente per Revenant).

COSA SONO I DANNI ELEMENTALI? COME SI COMBINANO?

Una parte importante del comparto delle Mod relativo alle armi (e delle abilità dei vari Warframe) è il fatto di poter inserire i cosiddetti Danni Elementali all’interno di esse. Con questo termine si intende qualsiasi effetto provochi delle alterazioni legate a specifici elementi come il Fuoco, il Ghiaccio (o Freddo) e l’Elettricità. In realtà però, il concetto non è propriamente rinchiuso in questa affermazione, bensì è più consono accorpare gli “elementi” insieme agli Status come Tossicità. Questo perché altre modifiche e statistiche riportano la dicitura “possibilità di applicare status/durata status” e in quest’ultima vengono compresi anche gli elementi non propriamente “alteranti”.

Oltre ad applicarli sulle vostre armi, è importante sapere che mettere più Status di diverso tipo crea un nuovo e potente Status che può tornare utile in diverse situazioni. Le combinazioni sono le seguenti:

  • Fuoco + Ghiaccio = Esplosivo (danno ad area per colpo)
  • Elettricità + Tossina = Corrosione (riduce l’armatura nemica)
  • Fuoco + Tossina = Gas (crea una “nuvola tossica” che fa danno ad area)
  • Ghiaccio + Elettricità = Magnetico (riduce gli scudi nemici)
  • Fuoco + Elettricità = Radiazione (porta i nemici ad attaccarsi a vicenda)
  • Ghiaccio + Tossina = Virus (riduce la vita nemica)

Come è facilmente intuibile, le combinazioni sono piuttosto potenti e andrebbero sempre sfruttate dove possibile. Specialmente nell’arma primaria, considerando che la vostra principale fonte di danno arriverà da lì. Oltre a quelli elencati, ogni arma può infliggere tre tipologie di danno: Puncture, Impact e Slash. Su queste tre torneremo in un articolo più tecnico dedicato all’ottimizzazione delle build.

Come potete vedere dall’immagine, una Mod non corrispondente allo Slot Polarità costerà di più.

COME POTENZIO UNA MODIFICA? COSA FARE DEI DUPLICATI?

Come ogni cosa esistente in Warframe, anche le modifiche possiedono un “livello” che nel loro caso è chiamato Grado. Ogni modifica ha un grado differente e generalmente la regola vede quelle più potenti come quelle con più gradi a disposizione. Ma come aumentare questo parametro? Basta andare su “Modifiche”, selezionare la Mod da potenziare e iniziare a spendere crediti e l’energia Endo. Quest’ultima è una risorsa che si trova casualmente in giro per il mondo di gioco e può derivare da diverse fonti, compresi nemici, forzieri e speciali artefatti da convertire chiamati Stelle Ayatan. Alcune missioni danno più Endo di altre perciò, nel caso ne abbiate bisogno in gran quantità, sfruttatele il più possibile considerando che alcune modifiche possono richiedere più di 10.000 Endo per essere potenziate al massimo.

Per quanto riguarda i duplicati, non fatevi remore a venderli o a convertirli in Endo, ma non distruggete le modifiche delle tipologie del prossimo paragrafo: quelle sono molto rare e forse vale la pena venderle sul mercato dei giocatori.

Anche le Sentinelle, i Compagni e gli Arch-Wing possiedono degli Slot Modifiche.

QUALI SONO LE TIPOLOGIE DI MOD? QUALI DEVO CERCARE?

Concludiamo questa rassegna con le modifiche più importanti da cercare, descrivendone brevemente il loro funzionamento e il perché saranno essenziali per la vostra esperienza.

Modifiche Corrotte: Queste particolari Mod possono essere ottenute principalmente nel Relitto Orokin equipaggiando delle Chiavi del Drago e aprendo le “stanze del tesoro” con esse. Si chiamano “Corrotte” proprio perché possiedono un corposo bonus accoppiato a un significativo malus. Tuttavia, con il giusto equilibrio, risultano un pezzo fondamentale per la costruzione del proprio Warframe. Attenzione però: ogni Chiave vi applicherà un malus molto significativo fino all’utilizzo, siate pronti a mettere in salvo la pellaccia.

Modifiche Modalità Incubo: Come suggerisce il nome, è possibile ottenere questi potenziamenti solamente nelle missioni dalla difficoltà elevata. La loro caratteristica è basata sul doppio bonus presente in esse. Le missioni in Difficoltà Estrema sono sempre segnalate da un simbolo rosso e spesso compaiono anche nelle Allerte.

Modifiche Prime: Si tratta di rarissime modifiche che è possibile ottenere solamente dal mercante Baro Ki’Teer nelle Stazioni ogni due settimane. Il misterioso figuro avrà con sé solamente 3 modifiche casuali perciò dovrete essere fortunati nel vedere quella che cercate, considerando che per molte sono passati mesi o anni prima che riapparissero. Per fortuna però, ci sarà sempre qualche giocatore disposto a venderle, a patto che paghiate il suo prezzo in Platino e un milione di crediti per la transazione. Per quanto riguarda la valuta di Baro, avrete bisogno dei Ducati ottenibili riciclando equipaggiamenti Prime nella piccola macchina presente nelle sue vicinanze.

Una delle possibili fonti di Modifiche Riven, la più gettonata in questo caso.

Set di Modifiche: Argomento abbastanza recente, i set di modifiche sono coppie o trittici di mod che aumentano i propri effetti in base a quanti pezzi se ne equipaggiano. Il più famoso (e facilmente ottenibile) è il Set Umbral ottenuto dopo il completamento de Il Sacrificio.

Modifiche Riven: Indubbiamente uno dei motori centrali dell’economia player based di Warframe, queste mod sono raramente ottenibili e devono essere sbloccate compiendo determinate azioni illustrate sulla carta. Le loro statistiche sono casuali ma, nel caso in cui si arrivi ad avere un buon roll, possono avere effetti e vantaggi molto più importanti di quelle base. Ovviamente però la loro natura randomica le rende molto, ma molto difficili da possedere. Nel caso peggiore, potrete sempre venderle per prezzi astronomici.

In totale ci sono più di 950 modifiche disponibili all’interno del gioco, senza contare l’illimitata quantità di quelle Riven. Sebbene non vi serviranno proprio tutte, il vostro obiettivo principale come nuovi giocatori è arrivare a collezionare almeno tutte le Modifiche Corrotte, le Modifiche Modalità Incubo e i principali Set di Modifiche. Già facendo questo, e giocando normalmente, dovreste arrivare a ottenere una collezione di tutto rispetto in grado di portarvi nelle attività più difficili del gioco.

WARFRAME 101

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed