L’Attacco dei Giganti è un anime disegnato dal geniale Hajime Isayama, divenuto velocemente popolare, al punto da far letteralmente impazzire i fan con il nuovo arco narrativo, che sta lentamente svelando i misteri sulla vera natura dei giganti, giungendo così quasi alla sua naturale conclusione. L’evoluzione dell’anime procede però più a rilento rispetto al manga, confermandosi tuttavia fedele alla stesura originale e comunque di grande effetto.

In tutto questo, il publisher Koei Tecmo, con l’aiuto degli inseparabili Omega Force, ha deciso di proporre l’opera scritta da Isayama-san in una veste videoludica davvero inedita. A due anni da A.O.T. Wings of Freedom, che si dimostrò un prodotto valido e divertente nonostante lo spettro che aleggia sui titoli su licenza, la software house giapponese ha cercato di espandere quanto di buono fatto nel primo capitolo con il nuovo Attack on Titan 2: al suo successore spetta dunque la consacrazione definitiva, così da dimostrare la sua qualità ed essere la prova che i tie-in possono essere sviluppati con criterio e coscienza.

Attack on Titan 2

UNA BRECCIA DEL WALL MARIA

Il gioco riprende da capo le vicende del manga ma, contrariamente al primo capitolo, questa volta non vestirete i panni di Eren. Come quest’ultimo anche voi sopraggiungete dal distretto di Shiganshina, avete assistito alla comparsa del Gigante Colossale e all’invasione dei giganti dopo la breccia al Wall Maria. I veri protagonisti di questa avventura sarete voi giocatori, poiché una delle prime cose che farete sarà creare e caratterizzare il vostro personaggio. Dunque, non solo avrete la possibilità di rivivere quanto accaduto nella seconda stagione dell’anime  ma potrete ripercorrere anche la prima, così da non dover necessariamente giocare il precedente A.O.T. Wings of Freedom per avere una chiara comprensione del quadro generale. Si tratta di una nuova partenza per la saga del videogioco, poiché propone un inedito punto di vista dei drammatici episodi che hanno colpito Paradis. Durante l’evacuazione, finirete nella barca con gli altri eroi del manga, e proprio in quest’occasione farete la conoscenza di Eren Jeager, Mikasa Ackerman e Armin Arlert.

Dopo aver individualizzato nei minimi dettagli il vostro avatar, vi unirete al 104° Corpo Cadetti, così da iniziare l’addestramento per diventare soldati e, successivamente, unirvi al corpo di ricerca. Una volta completato questo passaggio, verrà immediatamente introdotta la prima novità di Attack on Titan 2, la modalità Vita Quotidiana. Tra una missione e l’altra, potrete godere di una pausa in cui avrete la possibilità di esplorare, man mano che sbloccherete le aree, Paradis in quasi tutta la sua totalità. Qui vedrete dunque i vari hub di gioco, dove troverete negozi per comprare equipaggiamenti e materiali, ma potrete anche accettare missioni secondarie e tanto altro.

In queste fasi riuscirete perfino dialogare con i vari personaggi della serie, così da stringere ancor di più il vostro rapporto con loro e sbloccare nuove abilità. Ognuno di essi è dotato di una barra dell’amicizia che, man mano che sarà alimentata svolgendo azioni congiunte in battaglia o semplicemente parlando, salirà di livello intensificando il vostro rapporto con quella determinata persona. Una volta sbloccata una determinata abilità, il protagonista ha la possibilità di integrarla al proprio parco mosse a patto però di essere in possesso di abbastanza PA (i cosiddetti punti azione). Si tratta di un pretesto con cui avvicinarvi ancor di più alle vicende del manga, poiché vi fornirà un motivo per approfondire il passato dei vari personaggi, scoprire nuovi dettagli su Paradis e sulle condizioni di vita della popolazione.

UCCIDERÒ TUTTI I GIGANTI

Oltre alla fase esplorativa al sicuro dietro le mura di Paradis, un vero membro del corpo di ricerca deve andare al di là della protezione dei vari Wall: l’abbattimento dei giganti è dunque il fulcro centrale del gameplay. Pur non discostandosi particolarmente dal precedente capitolo, il sistema di gioco di questo sequel prende le solide basi di Wings of Freedom e ne migliora la struttura. Attack on Titan 2 è una sorta di musou al contrario: nei classici del genere vi troverete sempre con un personaggio che affronta un numero quasi infinito di nemici. In questo caso invece i giganti, per quanto numerosi, saranno quasi sempre in solitaria, dunque vi ritroverete con più personaggi a cercare di abbatterli. Le basi del sistema di combattimento sono le stesse: il movimento tridimensionale farà da padrone in tutti gli scontri, ma dovrete tenere d’occhio anche la barra del consumo del gas e l’usura delle lame. Per contrastare il decadimento di questi due elementi potrete contare su un gran numero di ricariche facilmente ottenibili nelle basi di approvvigionamento, ma un minimo di oculatezza in fase di combattimento aiuta a essere sempre pronti a fronteggiare qualsiasi situazione.

Attack on Titan 2

Come nel primo titolo, anche in Attack on Titan 2 una volta agganciato il gigante interessato potrete decidere se provare a tagliargli le gambe per bloccarne i movimenti, le braccia per impedirgli di attaccare o, ancora meglio, direttamente la collottola, noto punto debole dei giganti, che gli causerà la naturale morte. In caso di possesso di lame abbastanza potenti, specie nelle fasi iniziali di gioco, potrete far fuori queste immense creature in un solo colpo, ma per evitare di incappare nel rischio monotonia, la casa di sviluppo ha deciso di inserire una novità che si rivela molto interessante.

Si tratta di una sorta di “Zona di Pericolo”: entrati in un determinato spazio intorno alle enormi creature, i giganti vi percepiranno seguendovi con lo sguardo e, in alcuni casi, attaccandovi o intercettandovi nei movimenti. Se non riuscirete immediatamente a far fuori i giganti, la vostra squadra vi seguirà con nello scontro andando a colpirlo e occuparsi della poca vita rimasta. Le missioni saranno eseguite sempre in team, così da non dover tentare quasi mai un attacco suicida solitario contro gli immani.

Potrete avere un massimo di 4 compagni, grazie ai quali sfrutterete numerose abilità sussidiarie che vi aiuteranno ad abbattere i colossi con più facilità. I membri del team si dividono prevalentemente in tre categorie e variano da personaggi che agiscono con attacchi individuali ad altri che potranno catturare i giganti o dilettarsi in mosse spettacolari e parecchio sceniche. Ottenere i giganti, ovviamente per scopi più o meno scientifici, non sarà certo una passeggiata. Per farlo dovrete prima tagliare le gambe del mostro e, una volta a terra, lanciargli una rete per imprigionarlo. Il gioco mette a disposizione un elenco che segnerà tutte le vostre conquiste. Seppur inutile ai fini della trama, questa possibilità donerà una piccola diversificazione agli scontri, oltre a un aumento della longevità se foste interessati nel catturarli tutti. Il primo A.O.T Wings of Freedom metteva a disposizione degli utenti delle basi per i rifornimenti nel campo di battaglia, mentre Attack on Titan 2 modifica questo aspetto introducendo ulteriori supporti di diverso tipo, che variano dall’artiglieria all’estrazione di materiali.

RIPRENDIAMOCI LA LIBERTÀ

Per quanto riguarda il comparto tecnico, Attack on Titan 2 può contare su una grande varietà di modelli, sia per quanto concerne gli umani che i giganti. Lo stile grafico dona giustizia ai disegni di Hajime Isayama, mantenendo dunque i tratti riconoscibili della saga. Purtroppo la creatura di Omega Force non è esente da bug o cali di frame-rate: niente che abbia inciso profondamente durante l’esperienza, anche se alcuni giganti o addirittura strutture che magicamente appaiono davanti a noi in modo quasi casuale non sono certo piacevoli. Il sistema di controllo generale del personaggio risulta preciso e la telecamere seguono benissimo il personaggio senza problema nella gestione della visuale, rendendo sufficientemente semplice la gestione del frenetico combattere contro i giganti. La colonna sonora riprende quella già ascoltata nell’anime: tracce di qualità assoluta e capace di rendere giustizia all’avventura. Dulcis in fundo, il gioco è stato tradotto interamente in italiano: così facendo, anche chi si trovasse poco a proprio agio con l’inglese non avrà problemi a godere dell’avventura.

Attack on Titan 2

Dopo un gran numero di creature abbattute e l’essere progrediti, seppur di poco, nella ricerca sulla vera natura dei giganti, possiamo dire che Attack on Titan 2 è un enorme passo avanti rispetto al suo predecessore. Il titolo dona un nuovo punto di vista su tutti gli avvenimenti passati e, potenzialmente, può portare a tanti spunti interessanti che riescono tranquillamente a discostarsi dalla trama principale. A.O.T. 2 dimostra che il genere dei tie-in, ovvero quei giochi sviluppati sotto una determinata licenza, possono essere lavorati con estrema qualità, mantenendo un prodotto originale e, allo stesso tempo, fedele alla sua opera d’appartenenza. Speriamo che anche il prossimo capitolo della saga sia in crescendo come quest’ultimo, così da aumentare la qualità stessa del titolo. Se avete apprezzato il primo capitolo di Attack on Titan, non dovete assolutamente farvi scappare questo sequel, complice l’introduzione di una completa localizzazione in italiano che adesso vi permetterà di trovarvi di fronte a un gioco interamente tradotto nella nostra lingua.

Attack on Titan 2
Attack on Titan 2
GIUDIZIO
Attack on Titan 2 è senza ombra di dubbio un notevole passo in avanti per la trasposizione videoludica del brand. La storia di Eren e compagni, vista da un’altra prospettiva, riesce ad affascina molto di più, e grazie alla possibilità di creare un personaggio completamente da zero e personalizzarlo secondo i propri gusti, potrete provare un senso di immedesimazione maggiore. Il lavoro svolto da Omega Force è considerevole, poiché propone un prodotto divertente, dinamico e facile da giocare, anche se l’eccessiva semplicità degli scontri una volta presa dimestichezza con i comandi rende il gioco forse un tantino semplice, nonostante le battaglie siano sempre spettacolari e molto sceniche. Grazie a novità come la "vita quotidiana” il gameplay risulta più ricco che mai, donando ai fan della saga originale tanti motivi per cui perdersi nel mondo di Attack on Titan.
GRAFICA7.5
SONORO7.5
LONGEVITÀ7.5
GAMEPLAY8
PRO
La nuova Vita Quotidiana è molto interessante
Campagna fedele all'opera originale
Gameplay a tratti spettacolare
CONTRO
Cali di frame-rate piuttosto frequenti
Non mancano incertezze facilmente evitabili
8
ACQUISTALO SU AMAZON!