Overwatch: Anno del Cane

Le casse premio dei titoli Blizzard non sono più acquistabili con denaro reale in Belgio

Dopo la crociata contro le microtransazioni lanciata dal governo belga, ora ritenuta ufficialmente una pratica illegale dall’ente Belgian Gaming Commission (BGC), nelle scorse ore Blizzard ha confermato l’impossibilità di acquistare loot box con denaro reali in Overwatch e Heroes of the Storm.

La software house è stata costretta a modificare il funzionamento delle loot box in Belgio e nei Paesi Bassi: non sarà più possibile infatti effettuare acquisti in-game nei due giochi in cambio di valuta reale. I giocatori saranno comunque in grado di acquistare od ottenere casse premio con le valute in-game o come ricompense, ma non di spendere denaro per velocizzare il processo e acquistare le loot box.

Dietro la decisione dell’ente BGC ci sarebbe la convinzione che questo meccanismo sia paragonabile a una vera e propria forma di gioco d’azzardo, che ha portato nei mesi scorsi a chiamare in causa anche titoli del calibro di Counter-Strike: Global Offensive, FIFA 18 e Star Wars: Battlefront II per gli stessi motivi.

Dopo Belgio e Paesi Bassi, altri enti contro il gioco d’azzardo potrebbero chiedere ai rispettivi governi di applicare leggi simili per vietare l’uso di microtransazioni nei videogiochi. Voi cosa ne pensate? Siete favorevoli o contrari a questa politica?

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed