Sono trapelate in rete nuove indiscrezioni sull’attesissimo remake di Resident Evil 2 tramite il sito Rely on Horror, che avrebbe avuto la soffiata da una fonte molto vicina al progetto.

Probabilmente questi dettagli saranno rivelati all’E3 2018, ma dal momento che si tratta di indiscrezioni vi invitiamo a prendere quanto segue con le pinze.

La prima informazione riportata è che il gioco sarà sviluppato con una versione rinnovata e migliorata del motore RE Engine, che donerà nuova via al sistema di luci e ombre che gioca una parte fondamentale nell’atmosfera del gioco.

Questo remake potrà inoltre vantare di una risoluzione in 1080p e 30fps per la versione PlayStation 4 mentre su PS4 Pro Capcom punta a una risoluzione 4K (nativi, secondo la fonte) e 60fps. Non è specificato se queste due caratteristiche saranno mantenute simultaneamente o se l’una escluderà l’altra, come spesso accade nelle più recenti produzioni ottimizzate per PS4 Pro (o Xbox One X). In ogni caso, si parla di una grafica potenzialmente in grado di competere con quella del recente God of War.

Sempre per quanto riguarda il comparto grafico sarà utilizzata la tecnica photogrammetry scanning, già sfruttata nella realizzazione del settimo capitolo di Resident Evil, che renderà le ambientazioni decisamente più realistiche. L’azienda avrebbe anche messo insieme un team con sviluppatori che avevano lavorato all’originale Resident Evil 2 e al quarto capitolo della saga.

Sono giunte indiscrezioni anche sui protagonisti: pare che Claire avrà un abbigliamento diverso (ma in qualche modo simile a quello classico) e che lei e Leon saranno protagonisti di una campagna estesa rispetto a quella del titolo originale, con nuovi contenuti e zone da esplorare.

Non è stato detto nulla riguardo una possibile data d’uscita per ora, ma vi terremo aggiornati in caso di ulteriori sviluppi.