Dopo l’interminabile polemica che ha caratterizzato il lancio di Star Wars Battlefront 2 a causa del sistema di progressione nel multiplayer, Electronic Arts sembra essere arrivata finalmente a un punto di svolta sul problema delle loot box a pagamento.

Questo sistema di progressione, che forzava i giocatori a spendere denaro reale in microtransazioni per ricevere notevoli vantaggi in-game, era stato sospeso alcuni mesi fa dopo le numerose critiche avanzate dagli utenti. Nelle scorse ore, DICE ha comunicato che questo sistema di progressione verrà rimosso definitivamente dallo shooter.

I cambiamenti del gioco arriveranno già il 21 marzo, quando Star Wars Battlefront 2 riceverà un aggiornamento che eliminerà i potenziamenti presenti nelle loot box a pagamento e introdurrà un sistema di progressione più lineare.

Tutti gli oggetti che influiscono sul gameplay come le Star Card potranno essere ottenute solo accumulando punti esperienza o raggiungendo determinati obiettivi, mentre nelle loot box potrete trovare esclusivamente degli oggetti per modificare l’aspetto degli eroi.

Electronic Arts ha precisato che i giocatori conserveranno tutti i contenuti guadagnati nei mesi scorsi, con nuove Star Card e oggetti cosmetici che saranno rilasciati nelle prossime settimane.

Star Wars Battlefront 2 è disponibile su PC, PS4 e Xbox One. Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti.