The Last of Us: Part II

Neil Druckmann rivela nuovi dettagli sulla storia di The Last of Us: Part II

In occasione del DICE Summit 2018, c’è stato spazio per un intervento di Neil Druckmann, director presso gli studi Naughty Dog, sulla visione della narrazione nei videogiochi. Non sono mancate piccole indiscrezioni su The Last of Us: Part II, attualmente in fase di sviluppo presso la software house californiana.

Intervistato dal regista di 10 Cloverfield Lane Dan Trachtenberg, Neil Druckmann ha confidato di aver tratto ispirazione dai titoli basati su una forte componete narrativa come Monkey Island, le avventura grafiche Sierra e naturalmente da Half-Life, tanto da portare Naughty Dog a rivoluzione la propria offerta ludica rispetto a titoli come Crash Bandicoot

Come sappiamo infatti, a un certo punto della loro carriera, il team è passato da realizzare titoli d’azione centrati sul gameplay e sul divertimento a nuove idee in cui il gameplay stesso fosse guidato dal comparto narrativo, e dunque dalla storia ideata dagli sceneggiatori. Un processo iniziato con Uncharted che ha raggiunto la completa maturazione qualche anno più tardi con The Last of Us.

Lo sviluppatore si è concentrato proprio sulla loro ultima serie creata, spiegando che l’idea per l’avventura post-apocalittica non è stata il frutto di una sola persona all’interno di Naughty Dog, ma di moltissime proposte e idee da parte di tutto il team che si basavano su un vecchia concept a cui Druckmann aveva lavorato negli anni passati e inizialmente bocciato dalla software house.

Continuando a parlare del titolo, Druckmann si è lasciato sfuggire anche qualche particolare sul secondo capitolo della storia di Joel e Ellie, dichiarando che i dialoghi di The Last of Us: Part II sono molto ispirati a quelli della serie originale di Netflix The End of the F***ing World in cui i pensieri dei protagonisti fungono da voce narrante della serie stessa.

Ricordiamo che The Last of Us: Part II è atteso in esclusiva su PS4. Nelle ultime settimane sono trapelate nuove indiscrezioni che avrebbero aperto alla possibilità che il titolo possa essere rilasciato entro la fine dell’anno.

Maggiori dettagli arriveranno verosimilmente durante il prossimo E3 2018, che si terrà in quel di Los Angeles a giugno.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed