È in corso l’annuale conferenza Credit Suisse 2016 Technology nella città di Phoenix, evento in cui il responsabile di Electronic Arts Peter Moore ha parlato di Titanfall 2 e Battlefield 1.

Inizialmente, Moore ha voluto elogiare il sequel della saga sparatutto targata Respawn, spiegando che Electronic Arts prevede per il titolo un supporto duraturo, per molti anni a venire. Queste le sue parole:

“Quando si realizza un gioco con una valutazione media di 89 come Titanfall 2, non possiamo che considerarlo un prodotto dalla qualità eccezionale. Se a questo aggiungiamo un flusso costante di contenuti gratuiti che saranno pubblicati nei prossimi 12 mesi, ci troviamo di fronte a un prodotto quasi perfetto per i nostri fan”, ha commentato Moore. “Vogliamo trasformare un grande titolo come questo in un prodotto di riferimento per gli anni a venire: il nostro obiettivo è quello di vendere Titanfall 2 per molto, molto tempo”.

Moore ha ricordato che anche Battlefield 1 si trova nella stessa posizione di Titanfall 2, in quanto l’azienda di Redwood ha piani a lungo termine anche per lo sparatutto di DICE. Il presidente di EA Sports ha concluso il suo intervento elogiando il team di Respawn per l’ottimo gioco che è riuscito a creare nonostante il periodo di lancio affollato da altri titoli, che sicuramente non ha aiutato il prodotto in termine di vendite. Moore ha confermato che le scarse vendite al lancio non hanno importanza per Electronic Arts, che preferisce fare i conti sul lungo periodo.

Titanfall 2 e Battlefield 1 sono entrambi disponibili su PC, PS4 e Xbox One.