Skylanders Ring of Heroes

Skylanders Ring of Heroes

Una nuova avventura per Spyro e i suoi amici presto disponibile su mobile in formato free-to-play.

Dopo i recenti insuccessi relativi al brand Skylanders, Activision prova nuovamente a proporre i suoi mostriciattoli ma optando, questa volta, per il piccolo schermo dei dispositivi mobile. Arriva così Skylanders Ring of Heroes, episodio in cui non ci sono statuine da animare virtualmente né carte da scansionare per sfidare amici da tutto il mondo.

La scelta degli sviluppatori è quella di prendere e sfruttare appieno meccaniche già consolidate e risultate efficaci, aggiungendo un pizzico di innovazione per creare quello che è, a tutti gli effetti, un titolo dall’ottima godibilità. Noi abbiamo testato a lungo la versione ufficiale del gioco che è stata già lanciata sul mercato neozelandese, peraltro già tradotta nella nostra lingua. Scopritelo nella nostra recensione.

BENVENUTI A SKYLAND

Da quanto si può capire guardando il video introduttivo, Skylanders Ring of Heroes è ambientato come di consueto nelle Skylands, meravigliose terre sospese in cielo popolate da strane creature chiamate appunto Skylanders. L’armonia di queste isole è però presto rotta dal malvagio Kaos, il quale ha messo le mani sul potente libro della magia per tentare di isolare tutte le Skylands, così da divenire il solo e unico sovrano. Qualcosa però durante il rituale va storto, e una profonda spaccatura dimensionale si genera trasportando a Skyland i guardiani del portale, tra cui l’alter ego del giocatore, che avranno l’arduo compito di ripristinare l’armonia perduta.

Da questo momento la nostra avventura ha inizio. Viaggeremo attraverso le Skylands alla ricerca di un modo per fermare Kaos, spostandoci attraverso le isole seguiti sempre da una squadra di Skylanders, affrontando alcuni tra i boss che hanno fatto la storia del brand con lo scopo di far tornare la pace nelle Skylands.

In Skylanders Ring of Heroes saremo i sovrani di una delle isole che compongono il regno. In essa avremo il compito di allevare i nostri Skylanders e prepararli alla battaglia contro Kaos. Nella modalità Storia ci ritroveremo ad affrontare una serie di livelli di difficoltà via via crescente, seguiti dalla nostra squadra iniziale formata da tre Skylanders, che però ben presto saremo lieti di lasciar riposare meritatamente nell’isola per sostituirli con altri mostriciattoli dalle caratteristiche migliori già dopo pochi livelli.

Ciascuno di essi possiede caratteristiche peculiari, mosse speciali e un elemento di appartenenza, essenziale per stabilire bonus e malus durante il combattimento. Starà a noi, di volta in volta, creare la squadra più appropriata per affrontare i vari livelli e le sfide proposte.

Skylanders Ring of Heroes

UN GIOCO DA SCOPRIRE POCO ALLA VOLTA

Proseguendo nella storia e nelle missioni avremo il piacere di vedere i nostri Skylanders potenziarsi, evolversi e migliorare le proprie abilità, il tutto senza sforzarsi più di tanto grazie a un sistema di combattimento automatico che, per i meno pazienti, consente infatti di continuare a giocare e a guadagnare esperienza facendo altro nello stesso momento. Se però decidessimo di andare a esplorare a fondo il gameplay di Skylanders Ring of Heroes resistendo alla tentazione dell’autoplay, scopriremo un gioco più profondo di quanto avremmo mai immaginato.

Un gioco in cui studiare attentamente le mosse e le statistiche dei proprio roster di mostri risulta fondamentale: a ogni turno di combattimento, infatti, avremo a disposizione dieci punti energia e dovremo essere particolarmente bravi a gestirli sfruttando al meglio le mosse degli Skylanders, ciascuna dotata appunto di un costo in energia.

Nel momento in cui volessimo interrompere la monotonia della modalità storia, Skylanders Ring of Heroes ci permette di giocare in svariate altre modalità, a cominciare dall’Arena, nella quale sfideremo, seppur affrontando di fatto sempre un bot, altri giocatori nel mondo, per scalare la classifica mensile ed ottenere fantastici premi. Troveremo inoltre numerosi dungeon elementali, le cui porte si aprono ad intervalli regolari per permetterci di ottenere preziosi materiali per il potenziamento dei nostri personaggi.

La Torre Miraggio è un’altra modalità di gioco che consta di 50 livelli da completare sempre nell’arco di un mese. Al completamento di ciascun livello verremo ricompensati con premi via via crescenti. E ancora il dungeon dell’oro, che ci permette di rifornire le nostre finanze con monete essenziali per svolgere molte delle azioni di potenziamento, sia degli Skylanders stessi, che delle rune a essi associate, particolari pietre che possono essere equipaggiate conferendo speciali bonus alle statistiche di base. Un gioco molto ricco e vario dunque, che aspetta solo di essere scoperto, passo dopo passo.

Skylanders Ring of Heroes

Come in ogni gioco per smartphone che viene lanciato in formato free-to-play, anche Skylanders Ring of Heroes è caratterizzato dalla presenza di microtransazioni, che in questo caso però non sembrano conferire grandi vantaggi a chi ne usufruisce. Infatti, il prezzo della maggior parte dei pacchetti acquistabili è molto elevato, e gli effettivi benefici che ne derivano non sono poi così determinanti nel proseguimento del gioco, anche considerato il fatto che, giocando con una certa continuità e completando tutte le missioni che ci vengono assegnate quotidianamente, potrete facilmente ottenere ottimi risultati anche vivendo il gioco in totale gratuità. La moneta virtuale più importante, rappresentata dai diamanti, è facilmente ottenibile e grazie a essa e una buona costanza, saremo in grado di evocare nuovi Skylanders da aggiungere alle nostre fila.

Ricordiamo che il gioco sarà presto disponibile nel nostro paese in formula gratuita, liberamente scaricabile su tutti i dispositivi mobile compatibili. Potete effettuare la pre-registrazione per la versione Android sulle pagine di Google Play Store, così da essere informati al lancio italiano.

GIUDIZIO
Skylanders Ring of Heroes si presenta da subito come un ottimo gioco, sia dal punto di vista grafico e sonoro (i modelli sono realizzati ottimamente, le movenze fluide e i personaggi sono ben caratterizzati) che da quello del gameplay, ricco di cose da fare e da scoprire, che in prima battuta può forse risultare spiazzante, ma che se giocato con la dovuta attenzione potrebbe risultare una piacevole sorpresa per tutti gli amanti dei mostriciattoli targati Activision.
GRAFICA8
SONORO7
LONGEVITÀ8
GAMEPLAY7.5
PRO
Ottimo comparto tecnico
Molte attività da svolgere, crescita dei personaggi interessante
Gameplay già visto ma che sa di nuovo...
CONTRO
...anche se alla lunga può risultare ripetitivo
Nel complesso si poteva fare forse qualcosa di più originale
7.7
SCARICALO ONLINE
Contributor
Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed