Dopo aver domato i fornelli nel primo capitolo, Ghost Town Games torna sul mercato con un secondo episodio di uno dei party game più divertenti degli ultimi tempi. Overcooked! 2 è finalmente tra noi e il regno di Re Cipolla è nuovamente in pericolo: riusciranno i nostri eroi a tenere a bada le temibili schiere di “Pani Malfermi”a suon di sushi, pasta e pizza? Scopritelo nella nostra recensione.

overcooked 2

SÌ CHEF!

La formula e la struttura del primo capitolo è rimasta pressoché immutata e ciò è un bene in quanto, nonostante fosse l’esordio per la serie, lo scorso episodio godeva già di ottimo spirito e mordente, tale da renderlo un party game divertente come pochi altri. Overcooked! 2 si gioca in compagnia fino a quattro giocatori e mai da soli: intendiamoci, la modalità Storia è fruibile anche in singolo, ma il vero divertimento sta proprio nella ricerca della coordinazione con gli amici – specie se in locale – e nel tentativo di avere tutto sotto controllo. Si tratta infatti di gestire le comande che arrivano dai tavoli, lavorare le materie prime, cuocere, impiattare e servire. Chiaramente, man mano che si procede nei livelli, le difficoltà aumentano e non poco: come nel precedente capitolo, si renderà necessario recuperare i piatti sporchi e lavarli oppure dovremo barcamenarci tra diversi sistemi di cottura con padelle, pentole e forni.

A differenza del primo episodio però, gli sviluppatori hanno deciso di giocare molto di più con i vari ambienti rendendoli delle vere e proprio ‘cucine da incubo’. Fiamme, piattaforme che si scambiano, miniere con carrelli, tavoli che ruotano, mongolfiere, castelli magici e così via saranno tra le ambientazioni disponibili nei vari livelli e richiederanno, in base alla loro conformazione e alle loro peculiarità, un grande organizzazione per il team di chef ai fornelli.

overcooked 2

RITORNO AI FORNELLI

La struttura della storia non è cambiata: ogni livello contiene una valutazione fino a tre stelle che viene assegnata in base alla velocità di consegna dei piatti e all’eventuali comande che non sono state soddisfatte: gli ordini sono visibili in alto a sinistra e possiedono una barra a tempo divisa in tre parti che lentamente si avvicina alla timeout. Consegnare gli ordini il prima possibile ci garantisce un incasso maggiore e aumenta dunque le nostre chance di superare lo schema. Ogni livello può essere ritentato a piacimento e ciò si rende spesso necessario perché non sempre è facile capire come e dove dobbiamo lavorare le materie prime o consegnare i piatti, specie se stiamo giocando con una combriccola di amici disordinati.

In termini di gameplay, oltre alla corsa, adesso si può anche lanciare gli ingredienti crudi o lavorati – non i piatti o le stoviglie – e questo risulta tanto utile quanto divertente ai fini della partita. Alcuni schemi inoltre obbligano il giocatore al lancio di oggetti, come nel caso delle mongolfiere che separano gli chef in due sezioni della mappa e fanno in modo di dare vita a situazioni davvero assurde ed esilaranti.

Come dicevamo, il vero fulcro della saga di Overcooked! è il multiplayer che, a partire da questo episodio, non è più limitato al locale bensì offre la possibilità di creare partite pubbliche e private online con gli amici. Si tratta di una vera e propria modalità online pertanto si rende necessario per l’utente possedere un abbonamento ai servizi online ma il risultato finale, per quanto appagante, resta comunque un gradino al di sotto della buon vecchia cooperazione in locale.

overcooked 2

Insomma, squadra che vince non si cambia e Ghost Town Games pare saperlo bene. Lo studio è consapevole di aver creato uno tra i party game moderni più divertenti degli ultimi tempi e con questo nuovo episodio, venduto al prezzo piuttosto importante di 24,99 euro, ha deciso di lavorare di fino, andando a ritoccare qua e là alcuni aspetti del gameplay, cercando di rendere più vario l’insieme dei livelli e introducendo la modalità online.

Il prezzo di lancio è piuttosto alto: intendiamoci, il gioco è veramente il massimo da giocare in compagnia ma forse, se non lo avete mai provato, potreste pensare di acquistare il primo capitolo a pochi euro dal momento che si trova in sconto un po’ dappertutto.

Overcooked! 2
GIUDIZIO
Un ottimo seguito per uno dei party game più divertenti degli ultimi anni: il concept non è stato chiaramente rivoluzionato ma ha subito soltanto un lavoro di perfezionamento. Il gameplay è stato leggermente arricchito, l'insieme dei livelli è decisamente più composito e riesce a mantenere l'alto tasso di divertimento che ben conosciamo. Arriva la modalità online che si integra alla già vista cooperativa locale e che rende, Overcooked! 2, uno dei giochi più esilaranti da giocare in compagnia su PC e console.
GRAFICA7.4
SONORO7
LONGEVITÀ7.5
GAMEPLAY7.5
PRO
Ancora più folle e divertente
Modalità online ben congegnata
CONTRO
Un po' più di personalizzazione non guasterebbe
Rapporto qualità/prezzo sconveniente per chi ha già il primo capitolo
7.5
ACQUISTALO ONLINE