Dopo dieci anni di partnership con Konami, è la stessa UEFA con un comunicato sul proprio sito ad annunciare la conclusione dell’accordo che legava l’ente europeo alla casa giapponese.

La fine ufficiale del contratto è prevista dopo la finale di Kiev, fissata per il 26 maggio 2018. Dopo questa data, i diritti per la Champions League non saranno più nelle mani di Konami, che non potrà utilizzarli per i prossimi capitoli di PES.

Il direttore marketing UEFA Guy-Laurent Epstein non ha lesinato sui complimenti a Konami, ringraziando la software house per il lavoro svolto nel corso degli anni.

Non ci è dato ancora sapere se questo aprirà gli scenari a una futura collaborazione tra UEFA ed Electronic Arts per un esordio della massima competizione calcistica europea in FIFA 19, ma di sicuro lo scopriremo durante la conferenza EA Play 2018 di Los Angeles, in cui l’azienda californiana svelerà la nuova iterazione del proprio simulatore calcistico.