Un utente di NeoGAF ha analizzato a fondo il codice sorgente del sito ufficiale di Final Fantasy XV, scoprendo alcune stringhe nascoste relative a una presunta versione PC che sarà in vendita su Steam, oltre alle già note edizioni console per PlayStation 4 e Xbox One. Stando alle informazioni, il gioco dovrebbe essere compatibile con il nuovo Windows 10.

Prima di gioire, però, bisogna considerare che il codice sorgente alla base del sito di Final Fantasy XV è praticamente identico a quello di Rise of the Tomb Raider, ed essendo entrambi i giochi prodotti dal team Square-Enix, è plausibile l’ipotesi che il codice sia stato “riciclato” per velocizzare il processo di creazione del sito ufficiale.

Maggiori informazioni sul possibile debutto di Final Fantasy XV su PC dovrebbero arrivare in occasione del prossimo evento Uncovered, che la software house terrà in quel di Los Angeles il prossimo 30 marzo.