L’idea di Injustice deve tutto all’inusuale crossover che, nel 2008, vide i mondi di Mortal Kombat e dei fumetti DC Comics collidere in un unico prodotto. Un picchiaduro, quel Mortal Kombat vs. DC Universe, che ottenne un successo inaspettato e convinse Warner Bros. Games a puntare su un videogioco interamente dedicato agli eroi e villain creati da DC Comics, realizzando una trama completamente inedita basata sul conflitto tra Superman e Batman, in cui tutte le alleanze storiche sono ormai sciolte e il mondo è caduto sotto l’egemonia dell’ultimo figlio di Krypton. Injustice: Gods Among Us si confermò dunque un ottimo picchiaduro capace di mettere sul campo di battaglia una trama convincente e la solita esperienza di gioco degna di nota. Non sorprende, a tal proposito, la scelta di NetherRealm Studios di dedicarsi allo sviluppo di un sequel, dopo aver ulteriormente affinato un ottimo storytelling con il decimo capitolo della saga Mortal Kombat, uscito due anni fa sul mercato.

Injustice 2 debutta su PS4 e Xbox One proponendo una trama che segue gli eventi vissuti nel primo episodio: in seguito alla cattura di Superman, il Regime è stato sciolto e il mondo è finalmente tornato alla normalità, vivendo sotto l’attento sguardo di Batman, che veglia su tutto il Multiverso grazie a una nuova tecnologia che gli permette di prevenire ogni possibile crimine prima che accada. Tuttavia, questo momento di grazia non è sfortunatamente destinato a durare in eterno, in quanto gli ex-alleati di Superman intendono liberarlo per ripristinare il Regime e riprendere il controllo del pianeta. L’ingresso in campo di una terza, misteriosa entità andrà a complicare la lotta tra gli eroi e i villain dell’universo DC, dando vita ad alleanze improbabili, battaglie tra amici, tradimenti e scelte difficili che i personaggi dovranno prendere per salvare la Terra da una devastante minaccia.

UN ROSTER DA SOGNO

Non vogliamo dilungarci ulteriormente sulla campagna single-player di Injustice 2 per non anticiparvi nulla sulla portata principale del nuovo titolo di NetherRealm Studios, ma vi basti sapere che con questo progetto, il team di sviluppo ha raggiunto la definitiva consacrazione, creando un canovaccio convincente e d’impatto, caratterizzato da una serie di cut-scene eccezionali che ci immergono letteralmente nei fumetti DC Comics. Una campagna che non avrebbe nulla da invidiare ai film d’animazione dell’universo DC o alle pellicole cinematografiche ispirate ai suoi personaggi, che mette sul piatto una storia di alleanze distrutte, vecchie amicizie e di speranza narrata da un roster di personaggi che fa della varietà il suo punto di forza. Oltre ai personaggi più amati dai fan, come Batman, Superman e Wonder Woman, gli immancabili Flash, Aquaman e Cyborg (il sestetto principale del prossimo film basato sulla Justice League) e i graditi ritorni di Freccia Verde, Lanterna Verde, Black Adam, Joker e Catwoman, Injustice 2 offre alcune new-entry inaspettate ma estremamente gradite.

Personaggi come Supergirl, Blue Beetle, Firestorm, il Robin di Damien Wayne, Black Canary, Swamp Thing, Dr. Fate, Cheetah, Captain Cold, Atrocitus e Darkseid rendono il roster più variegato che mai, offrendo stili di lotta completamente diversi tra di loro: ci sono eroi che basano tutto il proprio potenziale offensivo sui poteri, come Supergirl, Superman e Firestorm, e chi invece padroneggia al massimo arti marziali e gadget, come Batman e il suo discepolo Robin. C’è chi punta sulla velocità, come Flash, e chi invece predilige attacchi dalla distanza letali, come Black Adam e Swamp Thing. A eccezione di un paio di personaggi forse eccessivamente potenti (come ad esempio Darkseid), il cast è abbastanza bilanciato: un giocatore esperto può vincere facilmente anche contro un eroe sulla carta decisamente più forte, anche grazie a un’accurata opera di bilanciamento da parte della software house, che ha cercato di gestire al meglio il rapporto tra potenza, energia e abilità. È così che il roster iniziale dei personaggi include un totale di 28 lottatori (29, se si considera anche Darkseid, disponibile gratuitamente con il pre-order di Injustice 2 e acquistabile separatamente per tutti gli altri), un numero incredibile considerati quelli di altri picchiaduro lanciati sul mercato recentemente (sì, Street Fighter V, stiamo parlando di te).

Injustice 2

SUL CAMPO DI BATTAGLIA

Il sistema di controllo è piuttosto classico: con X/Quadrato si gestiscono gli attacchi leggeri, con Y/Triangolo si sferrano quelli medi, mentre con A (X su PS4) l’attacco pesante. I tasti B/Cerchio gestiscono la specialità di ogni personaggio, mentre con LB/L1 si può effettuare una presa e con RB/R1 l’attacco speciale con indicatore attivo. Combinando questi tasti con il D-Pad si può dar vita a combo più o meno complesse, oltre agli attacchi speciali, diversi e caratteristici per ciascun personaggio. Inutile sottolineare che è importante padroneggiare al meglio le tecniche base e le mosse speciali per avere la meglio contro l’intelligenza artificiale al massimo livello di difficoltà, ma se si vuole avere una speranza di essere competitivi nei match online, è opportuno spendere qualche ora nel migliorare le proprie performance inanellando un mix di combo e attacchi speciali, ma sopratutto imparando a gestire al meglio la propria barra delle abilità per eseguire tecniche difensive ed elusive.

Con la pressione di RT/R2, infatti, sarà possibile eseguire le mosse con il cosiddetto “indicatore attivo”, che sono utili sia per incrementare il danno delle tecniche speciali o di particolari combo, ma anche per mettersi in salvo da situazioni difficili con opponenti particolarmente abili. Ad esempio, con la duplice pressione del tasto in avanti seguito a RT/R2 si potrà eseguire uno scatto elusivo che permetterà di oltrepassare l’avversario ed evitarne ogni attacco. Avrete modo di sfuggire a un attacco in volo, interrompere un attacco in palleggio e persino un lancio da parte del nemico se avrete l’accortezza di non sprecare continuamente la barra della super energia in attacchi speciali, conservando una o due barre per proteggersi da una combo che potrebbe essere letale. Questa è particolarmente utile anche nei momenti dello Scontro, una particolare meccanica che si attiva quando la prima barra dell’energia viene esaurita: in questi casi, il giocatore deve scommettere una porzione di super energia e tentare di indovinare quanta energia scommetterà l’avversario. In ogni caso vincerà chi utilizzerà il quantitativo maggiore di energia, ma indovinando la giusta dose di energia potrete ripristinare la salute o infliggere maggiori danni, a seconda che siate attaccanti o difensori al momento dello Scontro.

Injustice 2

COMBATTERE ONLINE

Per quanto non estremamente tecnico ed esigente come, ad esempio, il cugino Mortal Kombat o altri picchiaduro élite come Virtua Fighter, Injustice 2 richiede una buona dose di abilità per distinguersi nel comparto online, che varia da modalità più rilassate come i Match Privati o i Match del Giocatore a varianti più impegnative come i Match Classificati, in cui verranno assegnati avversari adeguati alle proprie skill, progredendo in una speciale classifica in base alle proprie prestazioni. Per i meno esigenti, sarà anche possibile accedere alla modalità Stanze, in cui è possibile incontrare altri giocatori con cui scambiare delle richieste di combattimento, anche in base alla variante che più desiderate (ad esempio la classica Versus o Re della Collina). Dal menu Online in ogni momento potrete consultare le leaderboard online e modificare la vostra Scheda Eroe con nuovi emblemi e sfondi ottenibili in base alle performance online, mentre dalla sezione Personalizza Personaggi è possibile creare dei loadout con abilità ed equipaggiamenti specifici in base allo stile di gioco che preferite.

1 2