Il creatore di Assassin’s Creed Patrice Désilets e Ubisoft hanno raggiunto un accordo sui diritti relativi al franchise 1666: Amsterdam.

La nuova proprietà intellettuale era stata creata dallo sviluppatore mentre era alle dipendenze di THQ, e, dopo il fallimento dell’azienda, era finito nelle mani di Ubisoft. Désilets ha rinunciato a una causa legale del valore di 400.000 dollari contro la casa produttrice, in cambio del controllo totale dei diritti sul brand, e la possibilità di supervisionare lo sviluppo del gioco.

Yannis Mallat, responsabile degli studi Ubisoft Montréal e Toronto, ha dichiarato che la soluzione raggiunta è la migliore per il brand, considerato il talento di Désilets come designer. A sua volta, lo sviluppatore si è dichiarato soddisfatto per l’accordo raggiunto, confermando però che per il momento continuerà a lavorare su Ancestors: The Humankind Odyssey, nuovo progetto in lavorazione presso Panache Digital Games.

Vi terremo aggiornati nel caso in cui dovessero trapelare nuove informazioni sul brand 1666.