No Man's Sky

No Man’s Sky entra nel mirino dell’ente garante della pubblicità

Non c’è pace per No Man’s Sky. Il gioco di Hello Games, infatti, risulta essere al momento sotto investigazione da parte dell’Advertising Standards Authority.

Non è del tutto insolito per i publisher e le software house esagerare sulle promesse di contenuti da inserire nei loro prodotti, ma l’attenzione che si è guadagnato No Man’s Sky non ha eguali. Anche se molti giocatori hanno apprezzato il titolo sviluppato dalla software house indipendente capitanata da Sean Murray, è da ammettere che il gioco è stato presentato ai consumatori mancante di molti contenuti esaltati in fase di sviluppo.

La questione ora è in procinto di raggiungere nuovi livelli, con l’ente garante della pubblicità che ha deciso di investigare per pubblicità ingannevole No Man’s Sky, a seguito dei molti rimborsi concessi agli utenti, sia da parte di Steam che di Sony. Secondo un portavoce dell’autorità, che si è espresso ai microfoni di Eurogamer, se i supervisori convalideranno l’inchiesta, l’ASA potrebbe rimuovere eventuali inserzioni che violano il codice di condotta e multare pesantemente sia Hello Games che il publisher della versione PS4, ovvero Sony.

Al momento in cui scriviamo l’indagine da parte dell’ASA è ancora in corso, pertanto vi invitiamo a seguire tutti gli aggiornamenti che avremo nei prossimi giorni.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed