LEGO Worlds
Versione testata: PS4

LEGO Worlds

Vi sarà sicuramente capitato almeno una volta nella vita, sia da piccini che da adulti in compagnia dei vostri figli, di cimentarvi con i famosissimi LEGO, quei mattoncini di varie forme e dimensioni da incastonare uno sull’altro al fine di creare le più svariate costruzioni.

Dopo numerose apparizioni videoludiche dedicate ai più improbabili franchise (Harry Potter, Il Signore degli Anelli, ma anche fumetti targati DC Comics e Marvel), per tutti gli appassionati di vecchia data oggi è arrivata la svolta: LEGO Worlds, ovvero la risposta di Traveller’s Tales e Warner Bros. Games al fenomeno Minecraft. Si tratta, anche in questo caso, di un sandbox che offre completa libertà di costruire qualsiasi cosa abbiate in mente, ma con un tocco in più derivato dalle innumerevoli possibilità del marchio danese, l’unico capace di farci tornare bambini e farci ancora credere che sia tutto possibile sfruttando semplicemente la nostra immaginazione.

LEGO Worlds

LEGO 2.0

Se i titoli precedenti proposti dalla software house ci hanno abituato ad avere a rivivere in chiave LEGO le storie dei nostri beniamini, eroi e personaggi di film, serie TV e fumetti più noti, facendoci rivivere qualcosa di già visto ma riadattato allo stile del mondo LEGO, con questo nuovo titolo TT Games ha voluto sperimentare qualcosa di completamente diverso. Grazie a LEGO Worlds, infatti, per la prima volta si può costruire la nostra storia grazie all’uso di numerosi mezzi disponibili nel sandbox: la bacchetta magica è nelle nostre mani ed è soltanto la nostra fantasia a guidarci.

LEGO Worlds narra la storia di un personaggio (nient’altro che il nostro alter ego virtuale) che, avendo dei piccoli problemi al sistema di navigazione della sua navicella spaziale, si schianta su un pianeta sconosciuto fatto tutto di mattoncini, con un’ambientazione caraibica e un fantastico galeone al centro dell’isola. Il pretesto è utile per dare al giocatore la possibilità di definire i blocchetti di mattoncini LEGO che comporranno il nostro personaggio, il tutto grazie a un editor molto semplice e basilare. Il sistema offre dapprima poche possibilità di personalizzazione che, ovviamente, verranno ampliate man mano che si procederà nell’avventura.

ALLA RICERCA DEI MATTONCINI D’ORO

Una volta creato il vostro personaggio, dovrete muovere i primi passi recuperare dei particolari mattoncini d’oro, che vi saranno dati in premio aiutando gli abitanti dell’isola e garantiranno nuovi tool con cui personalizzare le ambientazioni ed estendere le possibilità del gameplay. Il primo è chiamato Scoperta: si tratta di un fantastico strumento che vi permetterà di immagazzinare le informazioni per duplicare oppure eliminare qualsiasi oggetto, veicolo o essere animato che incontrerete sulla vostra strada.

Data la natura di LEGO Worlds, caratterizzato da diversi mondi tutti da esplorare tra scenari fantasy, regioni vulcaniche popolate da draghi, mari, montagne e foreste, ogni ambientazione è contornata di animali e piante che potrete poi replicare a piacimento utilizzando questo strumento. Non vogliamo rovinarvi la sorpresa… ma state pur certi che troverete davvero di tutto, e le combinazioni possibili a volte saranno davvero esilaranti!

LEGO Worlds

STRUMENTI PER TUTTI I GUSTI

La progressione è accompagnati fin da subito da una voce narrante che ci aiuterà a comprendere come riparare la navicella acquisendo i fatidici tre mattoncini d’oro, impresa fondamentale per accedere ai mondi successivi che ci consentiranno poi di ottenere nuove abilità e tool. Uno degli strumenti più interessanti è quello del Paesaggio, che permette di inalzare montagne, appiattire vulcani e riempire enormi crateri: si tratta di un piccolo aspiratore di mattoncini che vi permetterà di plasmare il territorio come più vi sarà congeniale.

Non manca lo strumento Copia, che consente appunto di copiare qualsiasi costruzione troviate in giro per i vari mondi che avrete la fortuna di visitare, e può essere utilizzato in aggiunta allo strumento Costruzione, quello più tecnico, che permette di impostare a piacimento la grandezza del mattoncino LEGO, per poi dare cominciare a costruire pezzo dopo pezzo qualsiasi cosa desideriate, proprio come se aveste i mattoncini sul tavolo di casa.
Ultimo, ma non in ordine di importanza, è lo strumento Pittura, utile per personalizzare la tonalità e il colore di ogni costruzione a piacimento.

DIVENTARE UN MASTRO COSTRUTTORE

Le abilità appena elencate verranno apprese nel corso dei primi tre mondi in quello che è un pratico tutorial, dove vi cimenterete a praticare l’uso di tutta la vostra attrezzatura prima di muovermi in completa libertà. Ottenendo ulteriori mattoncini dorati (svolgendo le varie missioni proposte dal gioco), potrete accedere ai mondi successivi fino al raggiungimento del titolo di Mastro costruttore, che vi verrà assegnato ottenendo il più elevato numero di mattoncini dorati possibile. A differenza di altri titoli del genere, oltre ad avere la possibilità di fare ciò che più vi piace dovrete misurarvi con le caratteristiche specifiche dello scenario di riferimento per ottenere riconoscimenti speciali e sbloccare nuove possibilità che estenderanno ulteriormente le sfumature del gameplay.

Dal punto di vista della condivisione, ci è parsa ottima la possibilità di giocare anche con amici direttamente sullo stesso mondo, semplicemente copiando una stringa alfanumerica disponibile nel menu delle galassia. LEGO Worlds permette di giocare sia in locale che online, con un massimo di due persone su PS4 e Xbox One, e fino a quattro giocatori su PC.

LEGO Worlds

La nostra prova si è svolta sulla versione PS4, e in particolare su PS4 Pro, versione che pare decisamente più bella e rifinita grazie alla maggiore potenza di calcolo della console Sony, anche se in ogni caso non sarà di certo LEGO Worlds il titolo più adatto a sfruttare le potenzialità della piattaforma e proporre una grafica spaccamascella. Da segnalare però alcuni difetti riscontrati nel corso della nostra prova, tra cui una certa difficoltà nell’uso della telecamera virtuale (sopratutto negli spazi chiusi e ridotti) e nel posizionamento dei mattoncini più piccoli, forse a causa di un sistema non rifinito al meglio.

A conti fatti, LEGO Worlds rappresenta un’esperienza ottimale per i bambini, ragazzi e adulti che desiderano fare del sandbox il proprio parco giochi virtuale, dando libero sfogo alla fantasia per realizzare qualsiasi cosa abbiano in mente. Sfortunatamente, però, rispetto ad altri giochi del brand LEGO si avverte una certa mancanza di varietà nelle missioni e un gameplay meno “complesso” rispetto a quello a cui gli ultimi episodi, vedi LEGO Dimensions, ci avevano abituato. Il tutto, però, è funzionale al prezzo di vendita, decisamente accessibile con i suoi 29.99 euro.

GIUDIZIO
LEGO Worlds si rivela un'ottima alternativa al genere dei sandbox in stile Minecraft, offrendo al giocatore una serie di strumenti con cui dare libero sfogo alla creatività. Gli scenari non mancano, così come gli oggetti che è possibile realizzare, ma si avverte rispetto agli altri prodotti del brand LEGO la mancanza di varietà nelle missioni e nelle situazioni che si potranno affrontare nell'avventura. Il tutto è giustificato da un prezzo estremamente accessibile, che lo rende ideale sia per un pubblico più giovane che per gli adulti intenzionati a rifugiarsi in un mondo virtuale da costruire con i mitici mattoncini LEGO.
GRAFICA7
SONORO7
LONGEVITÀ7.5
GAMEPLAY7.5
PRO
Libertà totale di costruire qualsiasi cosa con i mattoncini LEGO
Possibilità di creare oggetti e trasferirli nel mondo LEGO
Grande varietà di scenari
CONTRO
Meccaniche di gioco eccessivamente basilari
Scarsa varietà di missioni
I mattoncini più piccoli sono molto difficili da posizionare
Qualche glitch di troppo e difficoltà nella gestione della telecamera in ambienti chiusi
7
ACQUISTALO SU AMAZON!