Se siete fra i fortunati utenti selezionati da Deep Silver per partecipare allo stress test di Homefront: The Revolution, avrete già notato che il pacchetto della closed beta su Xbox One richiede ben 14.9GB di spazio libero su hard disk.

Domani 5 febbraio sono infatti previste due sessioni di testing con un numero ridotto di partecipanti, per provare la bontà dei server in vista dell’imminente closed beta che si svolgerà in esclusiva su Xbox Live dall’11 al 14 febbraio. Se siete interessati alla nuova esperienza cooperativa sviluppata da Dambuster Studios, potete ancora tentare la sorte e registravi al sito ufficiale del gioco, sperando di essere selezionati dalla software house per partecipare al testing.

Homefront: The Revolution sarà disponibile anche su PC e PlayStation 4 a partire dal 20 maggio 2016.