Nickelodeon Kart Racers
Versione testata: PS4

Nickelodeon Kart Racers

È inevitabile ricapitare di tanto in tanto di fronte a quei cartoni che hanno segnato la propria infanzia e quella delle attuali generazione. Ed ecco ritornare, con la lacrimuccia nostalgica, i grandi protagonisti di una delle maggiori emittenti televisive dedicate al mondo dell’animazione per bambini: Nickelodeon.

Sviluppato da Bamtang Games, team peruviano esperto nei videogiochi ispirati ai cartoni animati, Nickelodeon Kart Racers è un racing game con i più amati protagonisti di Squarepants, Hey Arnold!, Rugrats e Teenage Mutant Ninja Turtles, tutte produzioni di proprietà di Nickelodeon. Tra derapate, sprint e sfide all’ultimo slime, abbiamo analizzato a fondo il titolo un titolo divertente ma non del tutto convincente: scopriamo perché.

Nickelodeon Kart Racers

NON DATE LA PATENTE A SPONGEBOB!

Il gioco segue la scia dell’ormai rodato Mario Kart proponendo una discreta varietà di circuiti e modalità di gioco. Ovviamente il tutto ruota attorno alle corse, che possono essere disputate in compagnia o in solitaria: prima di pigiare sull’acceleratore, però, è consigliabile dilettarsi nella modalità a tempo, soluzione ottimale per imparare a dovere i tracciati e padroneggiarli al meglio. Nell’offerta di gioco è possibile sfidare l’IA in una singola gara secca, personalizzabile per quanto riguarda la cilindrata, e quindi la velocità, e la difficoltà degli avversari. Immancabile la modalità Gran Premio che, proprio come nel titolo di Nintendo, vi permetterà di disputare più gare in un’unica sessione. Allo stesso modo, potete scegliere la cilindrata, e di conseguenza la difficoltà dell’IA degli avversari. Completando una categoria di Gran Premi, andrete a sbloccarne uno più complicato con un numero di corse maggiore.

Come detto è presente un multiplayer locale dove giocare in compagnia dei propri amici. Anche qui ritroviamo le due tipologie di corsa competitive, Gran Premio e Corsa Singola, da giocare in schermo condiviso. Al posto della corsa a tempo è presente la modalità Arena composta da tre possibili sfide da disputare: Aperto a Tutti, Rubabandiera e Acchiapparella. La prima è simile a un deathmatch, dove chi colpisce un avversario ottiene punti. In Rubabandiera, se si mantiene la bandiera per 15 secondi ottieni un punto. Nella terza sfida occorre raccogliere più monete possibili. Tuttavia permane un problema: l’unico modo per provarle è possedere due controller in quanto è obbligatorio un secondo giocatore almeno.

Nickelodeon Kart Racers

Durante le gare troverete, disseminate per il percorso o come premio durante i Giri d’Onore (speciali corse brevi che si sbloccano dopo essere passati di livello), delle monete di gioco. Queste hanno un solo scopo: sbloccare le parti meccaniche per potenziare il vostro mezzo. Queste potranno essere installate prima di partire e andranno a modificare le varie proprietà del veicolo, come accelerazione, velocità o sterzo.

A TUTTO SLIME!

A livello di comandi, non troviamo grandi sorprese, con un set molto simile agli altri titoli del genere, così come sarà possibile trovare box misteriosi con le armi classiche e che, occasionalmente, cambiano di design a seconda del personaggio. Unica differenza, proveniente dal mondo di Nickelodeon, è la presenza dello slime, la sostanza verde che contraddistingue la trasmittente televisiva. Se accumulata a sufficienza, questa vi darà la possibilità di fare uno sprint devastante e ottenere un vantaggio notevole.

Da un’emittente televisiva così importante ci saremmo aspettati però un maggior numero di licenze concesse al team peruviano, che ha dovuto invece lavorare su solamente dodici personaggi provenienti dalle serie citate in precedenza. Difatti mancano all’appello nomi importanti per quanto riguarda il canale come Jimmy Neutron o Danny Phantom che avrebbero certamente allargato positivamente la scelta disponibile, e qui ci ricolleghiamo a un altro problema: la mancanza di qualsiasi caratterizzazione dei personaggi, si tratti di una battuta o persino un semplice verso da parte degli sfidanti.

Gli unici suoni disponibili sono i rombi dei motori e lo slime, onnipresente insieme all’assordante musica del menu principale. Vista la mole non troppo grande di personaggi, avremmo di certo apprezzato sentire il classico “Cowabunga” di Michelangelo o il “Sono pronto!” di Spongebob, aspetto che avrebbe dato un sentore differente all’esperienza di gioco e offerto un maggior coinvolgimento. A livello tecnico, il gioco non colpisce: la grafica non è mai memorabile, pur riproponendo in modo sufficientemente fedele quanto visto nei cartoni originali, ma da un titolo venduto a 40 euro ci saremmo aspettati qualcosina in più.

GIUDIZIO
Nickelodeon Kart Racers è un titolo chiaramente rivolto a un pubblico giovanile, che sicuramente apprezzerà veder correre i propri personaggi preferiti tra le piste a tema. Oggettivamente parlando, però, non ci troviamo per nulla di fronte a un rivale che possa impensierire il capostipite del genere, Mario Kart. L'offerta di gioco non è all'altezza del prezzo di listino, principalmente a causa di un roster povero. Se cercate un prodotto da giocare insieme a vostro figlio, Spongebob, Arnold e tutta la combriccola vi aspettano per sfrecciare a tutto slime!
GRAFICA6.5
SONORO5.5
LONGEVITÀ6
GAMEPLAY6.5
PRO
Il ritorno dei personaggi dell'infanzia
Esiguo spazio su disco richiesto
CONTRO
Prezzo alto per l'offerta
Modalità Arena accessibile solo se si è in compagnia
Roster dei personaggi misero
6
ACQUISTALO ONLINE!
Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed