WWE 2K19
Versione testata: PS4 Pro

WWE 2K19

Si rinnova anche quest’anno l’atteso appuntamento con il wrestling targato WWE e Yuke’s / Visual Concepts, con l’importante obiettivo di cercare di migliorare sotto tutti i punti di vista il non esaltante capitolo dello scorso anno. Le premesse per WWE 2K19 lasciavano ben sperare fin da subito, con gli sviluppatori che hanno annunciato nel corso dei mesi passati una serie di migliorie dedicate sia ai veterani della serie che ai nuovi giocatori, il tutto per cercare di attirare quanti più appassionati possibili alla produzione. Riuscirà l’episodio di quest’anno a centrare finalmente il punto e a offrire un prodotto valido sotto tutti i punti di vista? Scopritelo nella nostra recensione completa!

Abbiamo testato a fondo WWE 2K19 su PlayStation 4 Pro, dove il titolo di 2K ha una dimensione di 50,42 GB, con l’aggiornamento 1.01 dedicato principalmente al miglioramento della stabilità generale, già pronto ad attendervi durante l’installazione.

WWE 2K19

CE N’È PER TUTTI I GUSTI

Il menù principale si presenta sicuramente più compatto, chiaro ed evoluto rispetto alle precedenti iterazioni del brand, nel quale possiamo subito notare una delle più importanti novità introdotte quest’anno, WWE Live. Come dice la parola stessa, questa funzionalità permette di aggiornare in tempo reale tutto ciò che avviene in WWE, tra cui passaggi di cinture da un campione all’altro, infortuni più o meno gravi e alleanze e rivalità che si formeranno durante tutto il corso della stagione.

L’hub centrale, intitolato per l’appunto 2K Central, include il fulcro della maggior parte dell’esperienza di gioco, in quanto al suo interno possiamo trovare le modalità Presentazione e Le Torri 2K, due novità per la serie che verranno sicuramente apprezzate dai fan e non della produzione.

La modalità Presentazione è dedicata totalmente a una delle superstar WWE più amate dai fan, ovvero Daniel Bryan, il quale è stato costretto a una pausa dal ring di ben due anni prima di tornare solo in tempi recenti in pianta stabile nel roster di SmackDown. La modalità funge quindi da tributo verso il lottatore che è riuscito a conquistare nella stessa serata le due cinture principali della federazione, e durante l’evento di wrestling più importante dell’anno, il celebre WrestleMania. Dal lato strettamente del gameplay, i giocatori di WWE 2K19 avranno modo di vivere per la prima volta tutte le vicende della carriera di Daniel Bryan, raccontate in prima persona dallo stesso lottatore e con alcuni interessanti retroscena e dettagli tecnici.

WWE 2K19

La seconda novità di WWE 2K19 è l’introduzione della modalità Le Torri 2K che, come facilmente intuibile dal nome, si rifà in tutto e per tutto alla classica “scalata” già presente in altri titoli di lotta come Mortal Kombat o Tekken. In Le Torri 2K, il giocatore dovrà affrontare una serie di 15 match uno dietro l’altro, con la salute che ovviamente non si rigenererà tra i vari combattimenti. La sconfitta azzera i progressi e riporta il giocatore all’inizio della Torre, la cui cima nasconde il combattimento finale contro la star di copertina, AJ Styles. Per evitare che la modalità risultasse lunga e tediosa, gli sviluppatori hanno introdotto temi, regole, condizioni di vittoria e stipulazioni speciali diverse per ogni tipo di incontro, con l’obiettivo di rendere il tutto quanto più vario e divertente possibile. Completare più volte questa modalità si traduce in ricompense sempre più succose per il giocatore, tra le quali troviamo crediti da spendere nel negozio virtuale del gioco.

Menzione d’onore alla rinnovata modalità “Il Mio Giocatore” che, similmente a quanto visto in NBA 2K19, offre la possibilità al giocatore di personalizzare in ogni minimo aspetto il proprio lottatore, dallo stile di combattimento alla presentazione fuori e dentro il ring, il tutto per vivere una carriera per oltre 14 capitoli che permetterà di raggiungere le vette più alte della federazione partendo come al solito dal gradino più basso. Presente, ovviamente, il ramo di gestione delle abilità che permette di personalizzare completamente il proprio lottatore rendendolo unico rispetto ai suoi rivali, grazie anche alla presenza di pacchetti in pieno stile FIFA Ultimate Team dai quali è possibile ottenere nuove parti, mosse, entrate, vittorie e insulti, suddivisi in gradi di rarità che vanno da raro a epico. Detto ciò, è sicuramente apprezzata l’introduzione di una componente narrativa che rende il susseguirsi degli incontri più avvincente ed emozionante, dove non mancano anche colpi di scena sicuramente inaspettati in una produzione del genere.

WWE 2K19

UN MATCH AL VOLO

Parliamo ora della modalità Esibizione, dedicata principalmente a chi vuole godersi un match WWE senza troppe pretese e a chi può o vuole effettuare solo sessioni di gioco di breve durata. Rispetto allo scorso anno qui la situazione rimane pressoché invariata, con la presenza dei vari incontri 1 vs 1, 2 vs 2, Triple Threat, Fatal 4-Way, 5/6/8 Man, Handicap, Royal Rumble e Torneo. Non mancano, ovviamente, anche tutte quelle tipologie di match che si vivono praticamente ogni giorno sul ring, tra le quali troviamo Ladder, Table, Submission e così via.
Avviando un incontro, è possibile notare come WWE 2K19 si candidi a essere il titolo di wrestling più ricco di sempre, grazie alla presenza di un’infinità di stage presi sia dagli anni passati che dal presente, e dalle oltre 200 superstar pronte a darsi virtualmente battaglia sul ring.

Nessuna novità, purtroppo, dal punto di vista del WWE Universe, che rimane quindi prettamente legato a chi preferisce disputare una serie di incontri relativi ai vari show reali, con alcune meccaniche come il passaggio di cintura e l’incasso della valigetta del Money in the Bank che sono state migliorate per essere quanto più credibili e realistiche possibili. Immancabile, la sezione La Mia WWE, tramite la quale è possibile personalizzare in ogni minima parte la propria esperienza di gioco da vivere successivamente in Esibizione o proprio in WWE Universe.

WWE 2K19

LOTTE E CREAZIONI IN RETE

Confermato anche quest’anno l’ottimo editor di gioco, che permette di realizzare superstar, set di mosse, entrate, titoli e addirittura arene e veri e propri show, con la possibilità di condividere il tutto sulla piattaforma online del titolo, in modo di ottenere valutazioni positive e di scaricare a propria volta le creazioni degli altri giocatori. La sezione Creazioni Community WWE permette di rendere il proprio titolo di wrestling praticamente perfetto e infinito, in quanto molti utenti della comunità stanno realizzando o hanno già realizzato superstar che per un motivo o per un altro non sono state introdotte nel roster ufficiale, o arene di vecchi o nuovi show.

Per quanto riguarda l’online, la situazione rimane praticamente invariata, con la possibilità di disputare serie di incontri in rete fino a un massimo di 4 giocatori e con la struttura dei server che ci è parsa sicuramente più accettabile e stabile rispetto alle precedenti iterazioni della serie, specialmente in un titolo dove il tempismo è praticamente tutto. Rimangono, tuttavia, alcuni problemi di input lag che rendono molto difficoltoso lo svolgersi di alcuni match. Da segnalare il ritorno anche quest’anno della modalità Road to Glory, nella quale è possibile utilizzare il proprio lottatore personale per disputare veri e propri eventi sempre più difficili con altri utenti online.

WWE 2K19

DIVERTIMENTO ASSICURATO

Dal lato legato al gameplay, la vera novità di quest’anno è l’introduzione del sistema Payback, ovvero una funzione che permette di ribaltare le sorti dell’incontro in qualsiasi momento. L’abilità Payback varia da lottatore a lottatore, e riguarda una serie di abilità e mosse uniche che permettono di prendere abbastanza rapidamente il controllo dell’incontro e di volgerlo al proprio favore. Non ci ha convinto appieno, invece, la gestione dei colpi e delle mosse, che ci è sembrata un po’ troppo casuale e superficiale rispetto al resto, con i lottatori che molte volte fanno fatica a trovare il contatto con il proprio avversario e che piuttosto compiono dei movimenti abbastanza strani e poco consoni alla realtà, come colpi nel vuoto o cadute involontarie. Da segnalare, inoltre, un bilanciamento complessivo della difficoltà generale del gioco, che a livello Leggenda darà finalmente filo da torcere anche ai puristi della serie.

Parlando dell’aspetto tecnico, il gioco non ha compiuto enormi passi in avanti, ma anzi mai come quest’anno si sente il bisogno dell’introduzione di un nuovo motore grafico, che alzi sicuramente l’asticella verso il realismo e meno verso l’effetto simil-cartoon con il quale sono realizzati i lottatori. Il comparto audio si conferma ancora una volta all’avanguardia, proponendo tutte le musiche d’entrata originali dei lottatori ma anche brani scelti con cura e adatti sicuramente al contesto, tra cui la famosissima “Rockstar” di Post Malone. Non pervenuti, invece, dettagli di contorno come pubblico e annunciatori fuori dal ring, realizzati in maniera davvero troppo superficiale rispetto ai modelli poligonali presenti sul quadrato.

WWE 2K19

MONEY IN THE BANK

Arriviamo, infine, a trattare una delle note dolenti della produzione, ovvero l’immancabile introduzione delle microtransazioni, che mai come quest’anno risultano quasi obbligatorie per chi vuole vivere l’esperienza di gioco a 360°. Tutto ciò che viene fatto su WWE 2K19, viene infatti ricompensato con alcune monete virtuali da spendere nel negozio di gioco, tramite il quale è possibile comprare poco meno di metà del roster completo e la maggior parte dei titoli e delle arene di gioco, rendendo così molto dispendioso in termini di tempo lo sblocco completo di tutti i contenuti. Il tutto, ovviamente, può essere evitato tramite l’acquisto nel negozio di appositi pacchetti, che permettono di ottenere sia l’accesso istantaneo a tutti i contenuti e sia un vantaggio iniziale non indifferente per la modalità Il Mio Giocatore.

Questa strategia attuata da 2K può essere valutata sotto due punti di vista: da un lato può essere una cosa positiva per chi cerca sempre nuovi stimoli per continuare a giocare e sbloccare di volta in volta oggetti inediti, ma è allo stesso tempo penalizzante per chi non ha la possibilità di dedicare tante ore al titolo e che si ritrova così tra le mani un prodotto non completo di tutti i suoi contenuti, se non pagando un ulteriore esborso oltre al prezzo pieno del titolo. Infine, WWE 2K19 propone su PlayStation 4 ben 47 trofei, tra i quali troviamo 37 di bronzo, 6 d’argento, 3 di oro e l’immancabile platino. Così come per le produzioni passate, anche quest’anno la scalata verso la coppa principale si conferma molto dispendiosa in termini di tempo, in quanto bisognerà completare al 100% tutte le modalità principali del gioco, tra cui La Mia Carriera e Presentazione.

GIUDIZIO
WWE 2K19 si conferma di fatto come uno dei titoli di wrestling più ricchi e completi di sempre, grazie alla presenza di oltre 200 superstar provenienti da oltre 40 anni di storia della WWE e quasi tutte le arene che hanno contribuito al successo della compagnia di Stamford nel corso degli anni. Menzione d'onore alle tante modalità di gioco, che permetteranno ai giocatori di vivere il titolo a 360 gradi senza stancarsi mai. Discorso diverso per il comparto tecnico che, come già scritto in precedenza, ha il necessario bisogno di una svecchiata, con i modelli dei lottatori che non convincono appieno e sembrano quasi caricature di loro stessi. Titolo sicuramente consigliato agli amanti della disciplina e a chi ha molto tempo da dedicargli, meno consigliato a chi preferisce disputare qualche match al volo in quanto si troverebbe tra le mani un prodotto incompleto che non vale in quel caso il prezzo del biglietto.
GRAFICA7
SONORO8
LONGEVITÀ9
GAMEPLAY7.5
PRO
Tante modalità di gioco e ritorno del comparto narrativo
Il titolo di wrestling più ricco di sempre in fatto di contenuti
Personalizzazione completa dell'esperienza di gioco
Creazioni Community WWE è il fiore all'occhiello della produzione
CONTRO
Negozio di gioco troppo invasivo che spinge alle microtransazioni
Comparto tecnico non all'altezza
WWE Universe praticamente uguale ai capitoli precedenti
Il comparto multiplayer ha ancora qualche lacuna in termini di stabilità
7.9
ACQUISTALO SU AMAZON!
Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed