Sekiro: Shadows Die Twice – Guida a tutti i boss

I nostri consigli per sconfiggere i nemici più temibili del titolo From Software.

TENUTA HIRATA

Potete raggiungere la Tenuta Hirata grazie a un sonaglio che vi viene consegnato da un NPC dentro una casa mezza distrutta che si trova nella strada tra il primo mini boss e l’Orco Incatenato. Vi basterà tornare al Tempio in Rovina e pregare nei pressi della piccola statua sulla parete sinistra, vicino allo scultore.

In questo modo verrete trasportati in questa nuova zona dove troverete subito un Idolo in cui pregare.

Sekiro Cacciatore di Shinobi
Maledetta sia la tua lancia!

Cacciatore di Shinobi – Enshin di Misen

Anche in questo caso è consigliabile uccidere i quattro nemici nei pressi del Cacciatore di Shinobi e, in caso veniate scoperti anche da lui, tornare indietro per far prendere l’interesse nei nostri riguardi. Una volta fatto ciò potrete avvicinarvi di soppiatto e colpirlo alle spalle rimuovendo una barra della vita.

State attenti ai suoi attacchi a lungo raggio e alla sua lancia: dovete fare in modo di stargli alle spalle e affondare uno o massimo due colpi per poi tornare al sicuro. Alcuni colpi si possono saltare e altri devono essere schivati andando indietro o premendo il tasto cerchio per togliere un bel po’ di postura all’avversario.

Si ottiene: Grano di rosario

Juzou l’Ubriacone

Si tratta di un boss piuttosto semplice, se affrontato nella giusta maniera. Innanzitutto c’è da dire che l’area è piena di nemici per cui dovete liberarla assolutamente sfruttando i due corridoi coperti ai lati della mappa e prendendo da dietro i vari nemici. Una volta uccisi tutti, andate a rifugiarvi dietro la casa o sotto le impalcature di legno, laddove il boss non può raggiungervi.

Una volta perduto l’aggro, aspettate che si riposizioni nel mezzo allo spiazzo e rifate il percorso coperto da destra andandogli alle spalle e premendo R1. In questo modo il nemico perderà una intera barra della vita.

Subito dopo, andate a parlare col samurai vestito di blu (si trova vicino allo stagno, davanti alla boss Fight) affinché inizi a combattere al vostro fianco. Riempite di colpi il boss, usate le Castagnole Shinobi per distrarlo e vedrete che, senza troppa fatica, riuscirete a eliminarlo.

Si ottiene: Grano di rosario, Saké scadente

Un boss che vi darà del filo da torcere.

Falena

Si tratta probabilmente del primo boss in grado di darvi un bel po’ di filo da torcere nel corso della vostra avventura pertanto mettete in conto di fare diversi tentativi. Le animazioni necessitano di essere imparate bene a memoria e dovete anche sapere che, una volta uccisa, tornerà in vita una seconda volta.

Schivate i colpi e deviate gli shuriken con la vostra lama oppure nascondendovi dietro una colonna. Quando salta in aria, potete usare l’arto prostetico degli shuriken per farla cadere a terra e interrompere così il suo attacco dall’alto. Servirà comunque un po’ di pazienza e sperimentazione per entrare al meglio nell’ottica dello scontro. In ogni caso, se saprete lasciarle poco respiro e deviare i suoi contrattacchi non vi sarà così difficile portare a casa la vittoria.

Nella seconda fase invece, vedrete che userà degli shuriken potenziati in grado di inseguirvi ed evocherà alcuni piccoli fantasmi. Per rendere il tutto più facile consigliamo di utilizzare, nel passaggio tra la prima e la seconda fase, l’oggetto Seme della percezione. In questo modo potrete far scomparire buona parte degli spettri ed evitare che diventino le palline di luce che il boss vi può scagliare contro.

Si ottiene: Ricordo della Falena, Rugiada di Ciliegio

VAI ALLA PROSSIMA PAGINA PER LA GUIDA AL CASTELLO DI ASHINA