Dark Souls Remastered, guida a tutte le classi e la miglior scelta per iniziare

Con l’uscita di Dark Souls Remastered su PC, PS4, Xbox One e tra qualche mese anche su Switch, abbiamo pensato di realizzare una serie di guide che potessero facilitare l’approccio al gioco di ruolo, spesso giudicato come il più ostico degli ultimi anni, a tutti quei giocatori che si avventurano per la prima volta in un titolo di di FromSoftware.

Per iniziare vi presenteremo tutte le classi che potrete scegliere per il vostro personaggio all’inizio del gioco, vi spiegheremo tutte le statistiche che potrete potenziare e vi suggeriremo quale classe scegliere e su quali parametri puntare per affrontare al meglio la vostra avventura per la prima volta.

LE CLASSI

In Dark Souls Remastered potremo scegliere tra 9 classi ben distinte e durante il gioco potremo poi potenziarle come meglio crediamo andando a sbloccare anche abilità di altre classi. Il gioco vi permetterà di scegliere tra Guerriero, Cavaliere, Chierico, Ladro, Viandante, Piromante, Cacciatore, Stregone e Discriminato. Di seguito vi riportiamo tutte le caratteristiche:

Il Guerriero, Cavaliere e Cacciatore sono le migliori classi per i giocatori che amano gli scontri ravvicinanti e iniziano fin da subito con ottimi punteggi di Vitalità, Forza, Stamina e Destrezza in modo da poter contare già da subito su un buon quantitativo di punti vita e sfruttare l’utilizzo di armi medie e pesanti per sferrare attacchi tali da poter uccidere la maggior parte dei nemici con un paio di colpi.

Le classi Chierico, Piromante e Stregone sono destinate ai giocatori che cercano invece scontri dalla distanza potendo contare sul lancio di magie come miracoli, piromanzie e stregonerie. Per queste classi i parametri importanti saranno Volontà, Intelligenza e Fede che ci permetteranno di sfruttare più magie e migliorare i loro effetti.

Ladro e Viandante presentano una distribuzione dei punti che richiama entrambi i gruppi appena descritti. Sono personaggi molto agili in grado di sferrare diversi colpi con armi leggere e che possono contare anche su un esiguo numero di magie.

Discorso a parte viene effettuato infine per il Discriminato. Questa infatti si presenta come una classe neutra con tutte le statistiche alzate allo stesso livello e in genere viene scelta da giocatori un po’ più consapevoli quando si vuole iniziare una run del gioco con un personaggio il più personalizzabile possibile.

LE STATISTICHE

Come abbiamo potuto vedere dalla presentazione delle classi, ognuno presenta dall’inizio determinati punteggi nelle statistiche che possono comunque essere aumentati indipendentemente dalla classe scelta. Tuttavia, è bene progredire nei livelli e potenziare il protagonista con punti  che rispecchiano quello che è lo stile di gioco previsto. Per questo motivo vi riportiamo la descrizione di tutte le statistiche presenti e degli effetti che comportano:

Vitalità: indica i nostri punti vita. Aumentando il livello di questa statistica non andremo a fare altro che aumentare la nostra barra rossa della vita per poter così assorbire più danni.

Volontà: indica quante magie potremo armonizzare. Più aumenteremo il suo livello maggiori saranno il numero di magie che il nostro personaggio potrà portare con sé.

Stamina: indica l’energia del nostro personaggio. Ogni azione come, correre, rotolare, sferrare attacchi e proteggersi con lo scudo consumerà la nostra energia fino a portarci temporaneamente allo sfinimento e non poter quindi eseguire alcuna azione se non semplici movimenti. Aumentando i punti di questa statistica vedremo aumentare la barra verde del nostro personaggio in modo così da poter eseguire un maggior numero di azioni consecutivamente e trasportare anche un maggiore peso.

Forza: indica la forza del nostro personaggio e influenza il quantitativo di danno che andremo a infliggere ai nostri nemici con le armi. Aumentando la Forza avremo quindi la possibilità di infliggere sempre più danno e poter utilizzare armi sempre più pesanti.

Destrezza: influenza la potenza dei nostri danni eseguiti con armi più tecniche. Aumentando questo parametro infliggeremo maggiori danni con archi, katane o lance e ci permetterà inoltre di ricaricare più in fretta incantesimi e piromanzie.

Resistenza: è forse il parametro più ambiguo presente nel gioco che molto spesso ha ingannato la maggior parte dei giocatori. Infatti, contrariamente a quanto possa sembrare, aumentando questo parametro avremo solo una maggiore resistenza a veleni e tossine e non al danno dovuto agli attacchi.

Intelligenza: influenza l’effetto delle stregonerie. Aumentando questo parametro avremo la possibilità di utilizzare magie più complesse con il catalizzatore e generare effetti più devastanti.

Fede: influenza l’effetto dei miracoli. Aumentando questo parametro avremo la possibilità di utilizzare miracoli più complessi ma dagli effetti più incisivi con il talismano.

LA MIGLIORE CLASSE DA SCEGLIERE PER CHI GIOCA PER LA PRIMA VOLTA

Come abbiamo potuto costatare, Il gioco offre un alto grado di personalizzazione del proprio personaggio e può capitare che una sbagliata distribuzione dei punti, o un’errata valutazione della classe, possa portarvi a controllare un personaggio che non si addice al vostro stile di gioco rendendo ostico il prosieguo in Dark Souls.

Per questo motivo, a tutti i giocatori alle prime armi, suggeriamo di iniziare il gioco con la classe del Cavaliere. Questa, è forse la più bilanciata tra quelle presenti e vi permetterà fin da subito di avere a disposizione un adeguato quantitativo di punti vita. In questo modo avrete la possibilità di resistere a più attacchi e morire quindi meno spesso. Oltre a essere meno frustrati dal gioco sarete anche in grado di assicurarvi una certa continuità e abituarvi più in fretta alle meccaniche del gameplay.

Il Cavaliere inoltre è forse la classe che inizia il gioco con il più alto punteggio di Equilibrio grazie al suo equipaggiamento di base. Questa caratteristica, che dipende appunto dall’armatura che indosseremo, ci permette di rimanere in piedi quando subiamo attacchi dei nemici. Più è basso il punteggio dell’Equilibrio più facile sarà per i nostri avversari stordirci.

Non preoccupatevi se all’inizio il personaggio vi sembrerà goffo e lento nei movimenti, non appena ne avrete la possibilità potrete aumentare le statistiche del Cavaliere rendendolo un personaggio temibile per ogni avversario. I parametri che dovrete sin da subito potenziare sono Vitalità, Forza e Stamina così da avere più vita, infliggere più danni e aumentare il peso trasportabile e quindi essere più scattanti nei movimenti.

Dopo aver portato questi parametri almeno al livello 20 potrete iniziare a pensare di potenziare qualche altro aspetto come la Destrezza, se avete trovato una particolare arma che richiede un determinato livello per essere impugnata o se volete iniziare a utilizzare qualche piromanzia.

Un ultimo consiglio che vogliamo dare riguarda la scelta del dono iniziale: se siete alle prime armi, la scelta migliore che probabilmente potete fare è l’Anello Tribale che, se equipaggiato, vi fornirà un quantitativo di punti vita extra tale da farvi focalizzare , almeno inizialmente, sulla Stamina e la Forza.