Destiny: I Signori del Ferro – Intervista a Bungie

In attesa della nuova espansione di Destiny, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il community manager David Dague.

Mancano ancora più di tre mesi al debutto di Destiny: I Signori del Ferro, quarta espansione dello sparatutto creato da Bungie, che segnerà l’inizio dell’Anno 3 e porterà i Guardiani a vivere l’ennesima avventura nello spazio alle prese con una nuova, temibile minaccia. Per ingannare l’attesa che ci separa dal lancio del DLC, il primo nella storia di Destiny a uscire esclusivamente su PS4 e Xbox One (con conseguenti limitazioni per gli utenti PS3 e Xbox 360 a partire da agosto), abbiamo intervistato David Dague, in arte DeeJ, Community Manager di Bungie che ha risposto alle nostre domande con il solito alone di mistero che caratterizza la software house di Seattle.

VGN: Destiny è uscito quasi due anni fa, ma sembra passata un’eternità dal momento in cui ho mosso i primi passi sulle strade innevate del Cosmodromo. Da allora avete fatto un buon lavoro nel supportare il gioco con contenuti periodici: infatti, nonostante le lamentele dei fan sulla mancanza di nuove attività, dobbiamo ammettere che avete arricchito il gioco con due DLC, un’espansione più corposa, decine di aggiornamenti e tanti eventi gratuiti nell’arco di circa un anno e mezzo. È un grande cambiamento dall’epoca in cui lanciavate un nuovo titolo ogni tre anni, non credi?

DeeJ: Sembra proprio di combattere contro i mostri dell’Oscurità da ben più di due anni. Quel momento in cui ho dichiarato ufficialmente il nome dei primi Guardiani ad aver completato la Volta di Vetro, tenendo d’occhio il nostro sistema Bungie User Research mentre una squadra ansiosa aspettava un mio riscontro al telefono con il fiato sospeso… sembra passata davvero un’eternità.

VGN: È difficile focalizzarsi sullo sviluppo di un sequel di Destiny mentre la community continua a chiedere con insistenza il lancio di nuovi contenuti e attività per il gioco attuale?

DeeJ: Il team Bungie è composto da diversi team che sono concentrati sulla creazione di nuovi contenuti per Destiny, ognuno per conto suo. Sebbene gran parte dello studio sia focalizzata sullo sviluppo del prossimo capitolo, abbiamo anche un team più piccolo chiamato Live Team che si occupa di realizzare le espansioni e gli eventi speciali, che mantengono il mondo del gioco costantemente aggiornato creando nuove ambientazioni da esplorare, nuove attività da completare e nuovi modi per rendere il proprio personaggio più potente.

VGN: I Signori del Ferro sarà il primo contenuto aggiuntivo dall’uscita di Destiny a essere realizzato esclusivamente per l’attuale generazione di console. In che modo l’abbandono di PS3 e Xbox 360 migliorerà l’esperienza di gioco per gli utenti PlayStation 4 e Xbox One? Abbiamo visto che nella nuova ambientazione, le Terre Infette, nevicherà in tempo reale durante le missioni e le pattuglie. Possiamo aspettarci ulteriori miglioramenti sul profilo grafico? Scenari più vasti da esplorare? Tempi di caricamento ridotti per le attività e l’inventario? Ancora più spazio nel Deposito e nell’equipaggiamento del nostro Guardiano?

DeeJ: I Signori del Ferro introdurrà nuovi contenuti nel gioco che avete imparato a conoscere e (speriamo) ad amare. Per rispondere alla tua domanda, abbiamo lanciato così tanti aggiornamenti per Destiny nel corso di questi ultimi diciotto mesi che abbiamo raggiunto un limite insormontabile sulle piattaforme old-gen. Per espandere ulteriormente i confini dell’esperienza di gioco su PlayStation 3 e Xbox 360, avremmo dovuto rimuovere alcuni elementi della storia dal gioco originale. Proprio qualche sera fa, però, mi sono imbattuto in un nuovo Guardiano sulla Torre, che stava per avventurarsi per la prima volta nel viaggio che abbiamo imparato a conoscere. Dobbiamo assolutamente fare in modo di mantenere la loro avventura intatta.

> VAI ALLA PAGINA SUCCESSIVA

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed