Le Leggende di Tamriel #04 – Lucien Lachance

Bentornati amici di VGN al consueto appuntamento con le Leggende di Tamriel, rubrica settimanale dedicata agli eroi che hanno fatto la storia dell’universo targato Bethesda, e l’analisi della loro trasposizione all’interno del gioco di carte collezionabili The Elder Scrolls: Legends.

Oggi proseguiamo con il filone della Confraternita Oscura dedicandoci a un personaggio affascinante, ma non troppo conosciuto come Lucien Lachance. Buona lettura!

LA STORIA

Lucien Lachance, un assassino imperiale, fu un oratore per la Mano Nera della Confraternita Oscura durante il tardo periodo della Terza Era. Morì nell’anno 433 della stessa Era.

Durante la sua giovinezza, Lachance si recò a Skyrim in visita alla città di Riften, divenendo poi oratore della Confraternita presso il santuario di Cheydinhal quando il suo predecessore morì, ucciso mentre adempiva al suo contratto. Si stabilì nell’abbandonato forte di Farragut, appena fuori le mura della città, e fu incaricato di reclutare nuovi membri al santuario. Lachance fu anche colui che ordinò la Purificazione del santuario nell’anno 433 della Terza Era quando la Mano Nera Scoprì che la Confraternita era stata infiltrata da un traditore. Nominò l’assassino che eseguì per suo conto la Purificazione come nuovo Silencer, in sostituzione del precedente morto portando a termine un contratto. Inoltre passò in consegna il suo destriero, Shadowmere, al nuovo Silencer.

Il nuovo Silencer non fu però integro come Lachance avrebbe desiderato, e si fece ben presto manipolare dal vero traditore, Mathieu Bellamont. Il Silencer quindi assassinò oltre la metà dei membri della Mano Nera, incolpando Lachance dell’accaduto e indicandolo come il traditore. Quando Lachance si rese conto dell’accaduto, e venuto a sapere del prossimo obiettivo, era ormai troppo tardi. Ungolim, l’ascoltatore della Confraternita, era già stato ucciso. Lachance fuggì nascondendosi, mentre il Silencer tentava di cancellare il suo nome, ma i restanti membri della Mano Nera lo rintracciarono in una fattoria abbandonata ad Applewatch, e lo uccisero. Il suo Silencer prese il suo posto come oratore, e in seguito fu nominato Ascoltatore della Madre Notte. Fu la Madre Notte stessa, in seguito, a cancellare definitivamente il nome di Lucien Lachance.

Con la morte Lachance raggiunse il Vuoto dove si unì a Sithis, il padre della Confraternita Oscura. Nell’anno 201 della Quarta Era il suo spirito venne indissolubilmente legato al nuovo ascoltatore della Confraternita, in modo tale da poter essere evocato per aiutare l’ascoltatore in combattimento od offrire consigli.

Non hai mai sentito parlare della Confraternita Oscura? Della spietata corporazione di assassini e tagliagole? Unisciti a noi e scoprirai che la Fratellanza Oscura è tutto questo, e molto di più. Siamo, più di ogni altra cosa, un’unione di persone con mentalità simile ” – Lucien Lachance

ANALISI DELLA CARTA

La trasposizione in The Elder Scrolls: Legends di questo personaggio non è delle migliori. Infatti, allo stesso di quanto detto per Cicero, non ci sono legami con la vita di Lucien Lachance e i suoi effetti in gioco, fatta eccezione per l’abilità tocco letale, per altro comuni a quasi tutti i membri della Confraternita Oscura. Andiamo comunque a esaminare la sua carta.

Lucien Lachance si presenta come un ottimo drop per il quarto turno di gioco. Le sue statistiche di 1/5 con l’aggiunta di tocco letale lo rendono un ottimo personaggio da schierare, in particolar modo nei mazzi basati sulla meccanica Uccisione, in quanto l’abilità passiva di Lachance è quella di fornire ai nostri alleati l’abilità uccisione, anche se ne sono di base sprovvisti, con un bonus uccisione di +2.

Dunque una carta a dir poco fondamentale nei mazzi uccisione, in particolar modo nelle sinergie con carte come Astrid, Cicero e molti altri che sfruttano l’abilità, ma soprattutto con la carta costante Brotherhood Sanctuary che consente di ricevere il doppio delle ricompense dalle nostre uccisioni.

L’appuntamento con Le Leggende di Tamriel è fissato alla prossima settimana, fateci sapere quale personaggio del gioco vi piacerebbe vedere come soggetto del prossimo episodio!