Marvel's Spider-Man: La Rapina

Marvel’s Spider-Man: La Rapina

Le avventure dell'Uomo Ragno continuano con il primo episodio de "La città che non dorme mai".

Il successo di Marvel’s Spider-Man è innegabile: la produzione di Insomniac Games in esclusiva per PS4 ha finalmente reso giustizia al mito dell’Uomo Ragno, creando un videogioco capace di intrattenere i fan dei fumetti Marvel con una storia accattivante e un gameplay stupefacente. Per tentare di cavalcare l’onda e di offrire agli amanti di Spider-Man nuovi motivi per esplorare New York City, la software house ha pensato di realizzare una storia secondaria che si pone al termine degli eventi vissuti nella campagna principale.

La città che non dorme mai è un arco narrativo acquistabile separatamente e diviso in episodi (tre, per la precisione) il cui primo capitolo, La Rapina, ci riporta tra le strade di Manhattan per approfondire il rapporto tra Peter Parker e una sua vecchia conoscenza: Felicia Hardy, alias Gatta Nera. Ed è proprio il personaggio già visto durante la campagna principale il protagonista di questo episodio.

Marvel's Spider-Man: La Rapina
Felicia Hardy, alias Gatta Nera, è la protagonista di questo primo DLC: il suo rapporto con Spider-Man darà vita a scenari interessanti.

COME AI VECCHI TEMPI

Che Peter e Felicia abbiano dei trascorsi è chiaro dai primi minuti, ed è proprio il triangolo che si verrà a creare tra i due e Mary Jane che renderà particolarmente interessanti le vicende del DLC, con una rivelazione che rischia di stravolgere la vita di Spider-Man e ha ripercussioni su tutto ciò in cui il nostro protagonista ha immaginato per il suo futuro. Senza anticiparvi nulla sulla storia, vi basti sapere che nelle due ore necessarie a completare l’avventura andrete a caccia di guai con la stessa Gatta Nera, protagonista di un paio di missioni che vi daranno modo di lottare con lei in modalità stealth, sfruttando una nuova meccanica particolarmente appagante che permetterà di contrassegnare i nemici da mettere al tappeto grazie agli attacchi di Felicia.

L’avventura si articola seguendo lo stile classico del gioco base, tra combattimenti, sezioni stealth e una buona mole di sfide aggiuntive che vi permetteranno di sbloccare tre nuovi costumi, con i quali personalizzare l’aspetto di Spider-Man (senza tuttavia introdurre nuove abilità). Saranno necessarie dalle tre alle quattro ore per portare a termine tutto ciò che il DLC ha in serbo per voi, a seconda ovviamente del livello di difficoltà scelto per avviare l’avventura. Da segnalare che le missioni di questo DLC, così come verosimilmente quelle degli episodi successivi, sono accessibili solo tramite un salvataggio ad hoc che, pur mantenendo i progressi raggiunti precedentemente, vi permetterà di accedere alle nuove attività. Potrete continuare a raccogliere collezionabili del gioco base, ma per il resto delle attività collaterali dovrete ricaricare il “mondo” originale.

Marvel’s Spider-Man: La città che non dorme mai
Dei tre costumi ottenibili in questo episodio, uno è stato creato appositamente da Insomniac Games.

A proposito di sfide, personalmente non ho gradito particolarmente il ritorno di Screwball tra i personaggi secondari che forniranno all’Uomo Ragno la possibilità di mettersi alla prova con un nuovo minigioco, che spingerà il giocatore a farsi fotografare in punti nevralgici per aumentare la notorietà e moltiplicare il numero di punti ottenuti. Le sfide possono anche sembrare carine a primo impatto, ma con il passare delle ore risultano ripetitive e quasi una forzatura per ottenere il costume legato al loro completamento. Probabilmente ci saremmo aspettati di più sotto questo aspetto, ma speriamo che Insomniac possa avere in serbo altre sorprese nei prossimi due DLC.

Complessivamente, Marvel’s Spider-Man: La Rapina è una buona avventura secondaria che non stravolge la formula originale, mantenendo tutto quanto di buono la software house ha creato nell’esclusiva PS4 per raccontare una storia diversa. Il rapporto tra Spider-Man e Gatta Nera è certamente l’aspetto più positivo: l’interazione continua tra i due approfondisce la componente psicologica dei personaggi in modo interessante, portando alla luce le possibili conseguenze di una vecchia questione in sospeso e le “ripercussioni” che ciò avrebbe sul futuro di Spider-Man, le sue speranze di ricucire i rapporti con Mary Jane, la sua carriera supereroistica, e così via. Siamo fiduciosi sull’evoluzione di questo canovaccio negli altri due episodi, il cui debutto è previsto tra novembre e dicembre.

GIUDIZIO
Il primo atto del ciclo narrativo "La città che non dorme mai" di Marvel's Spider-Man non stravolge la formula del gioco originale, ma crea le basi su cui poggeranno gli episodi successivi enfatizzando particolarmente il rapporto tra Felicia Hardy, alias Gatta Nera, e il nostro Uomo Ragno. Senza particolari guizzi, l'avventura scorre via velocemente e permette di sbloccare nuovi costumi per personalizzare il proprio supereroe preferito.
GRAFICA8.5
SONORO7
LONGEVITÀ6.5
GAMEPLAY7
PRO
Qualche momento carino in compagnia di Gatta Nera
Nuove sfide interessanti
Ottimo il rapporto tra Peter e Felicia...
CONTRO
...ma a livello di storia si poteva fare di più
Durata non certo memorabile
7
ACQUISTALO SU AMAZON!
Editor in Chief
Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed