Dopo averlo provato in occasione di E3 2018, la versione finale di Earthfall, il nuovo gioco di Holospark, è stata ufficialmente pubblicata sul mercato PC e console portandosi però dietro alcune delle criticità segnalate in fase di anteprima il mese scorso. Basteranno orde su orde di alieni a risollevare le sorti di questo sparatutto?

QUESTA È LA FINE

Per quanto il mondo di Earthfall pulluli di creature aliene, ambientazioni devastate e ben quattro personaggi giocabili, a livello narrativo e di trama il titolo di Holospark ha veramente poco da comunicare. E non si tratta di una criticità nello sviluppo o di qualche problematica legata al genere ma bensì di una vera e propria scelta del team di limitare, probabilmente per motivazioni legate al budget, la produzione sotto diversi punti di vista. Pertanto, per quanto sia presente un menu dedicato alla lore che riunisce le informazioni dai documenti e dagli oggetti raccolti in gioco, è bene precisare fin da subito che c’è veramente poco che valga la pena di essere approfondito.

Earthfall anteprima 4

Questo perché – e i menu di gioco ridotti all’osso ne sono la prova – gli sviluppatori si sono concentrati soltanto sul gameplay e sulla possibilità di far cooperare gli utenti da soli o con l’intelligenza artificiale per superare le missioni. Per questo motivo il gioco presenta due campagne da cinque missioni l’una e permette di affrontarle singolarmente, in qualsiasi ordine preferiate. Purtroppo però, la varietà del gioco e la progressione nell’avventura è vincolata praticamente soltanto alle ambientazioni che a un vero e proprio livello di difficoltà crescente o nuovi tipi di mostri che si possono incontrare.

Nel corso della campagna infatti ci si può imbattere in diverse orde di nemici distribuite all’interno delle mappe di gioco, alternati da boss e mini boss che appaiono in maniera piuttosto casuale. Ci sono gli alieni che attaccano normalmente, quelli più grossi che necessitano di centinaia di munizioni per essere sconfitti, quelli che corrono verso di noi ed esplodono rilasciando un gas velenoso, infine quelli che rapiscono un personaggio e lo trascinano lontano dal campo di battaglia per ucciderlo. Purtroppo, a livello di combattimenti non si può parlare di una vera diversità di situazioni in quanto le ridotte tipologie di alieni e le missioni a disposizioni sono talmente similari che tendono anzi a delineare una sorta di routine poco coinvolgente e stimolante per la progressione.

Earthfall anteprima 2

IL FUTURO È STAMPATO

Uno degli aspetti più divertenti e originali invece riguarda la possibilità di barricarsi, magari nel pieno di un’orda di nemici, all’interno di edifici con barriere di fortuna potenziabili tramite oggetti. Oltre alle varie armi, granate e kit medici infatti, spesso e volentieri negli edifici è facile rinvenire a terra delle barricate posizionabili a terra per bloccare l’entrata. Se poi siamo abbastanza fortunati da trovare anche una bombola di gas, possiamo potenziarle rendendole infuocate e decisamente più letali per i nemici.

Per quanto riguarda le armi, ogni personaggio possiede un’arma principale e una secondaria (generalmente una pistola con proiettili infiniti o un’accetta, ndr) per qualsiasi tipo d’emergenza o per l’eventualità in cui si rimanga senza proiettili. Le primarie sono piuttosto varie: si passa dalle consuete armi automatiche fino ai fucili a pompa, passando per il lanciafiamme. Le bocche di fuoco potranno essere trovate a terra, negli edifici o realizzate tramite una sorta di crafting. In ogni missioni infatti potrete accedere a una o più stampanti 3D che servono per creare in una decina di secondi un’arma o una granata a nostro piacimento.

Per difendere poi l’avamposto o l’area dove abbiamo scelto di rifugiarci nel bel mezzo di un attacco, spesso e volentieri possiamo contare anche sull’uso di torrette manuali o automatiche, piuttosto devastanti e affidabili contro orde massicce di nemici.

Earthfall anteprima 3

UNITI SIAMO PIÙ FORTI

Come spiegato in precedenza, ogni missione viene affrontata da un gruppo di quattro giocatori e sta a noi scegliere quanti di questi sono utenti e quanti saranno controllati dal computer. Tutto sommato, l’IA alleata non ci ha fatto una brutta impressione e anzi ci è piaciuto osservare come fosse sempre pronta e disponibile a curare o rialzare i compagni, o ancora a coprirci le spalle mentre caricavamo l’arma o utilizzavamo un kit per recuperare salute.

La stessa cosa non si può dire purtroppo per i nemici, sempre molto ferali e aggressivi nonché privi di una vera e propria consapevolezza o capacità strategica d’attacco. Di conseguenza, la difficoltà crescente man mano che ci addentriamo in una missione viene data semplicemente aumentando a dismisura il numero di alieni da uccidere e facendoli sbucare da ogni angolo attorno alla nostra posizione. Certo, non proprio il modo più intelligente per rendere complesso un titolo ma comunque il risultato è piuttosto soddisfacente e spappolare i nemici a suon di proiettili risulta sempre divertente. Per coloro che invece sono alla ricerca di un’esperienza ancora più complessa, possono sempre contare su uno dei quattro livelli di difficoltà presenti.

Earthfall

Infine, da segnalare la mancanza di una completa localizzazione in italiano, mentre a livello tecnico avremmo gradito qualche passo in avanti rispetto quanto visto a Los Angeles, sebbene fosse impensabile trovarsi di fronte a una build completamente diversa da quella mostrata all’E3. Purtroppo, però, dinanzi a texture trascurate e alcuni problemi di aliasing e render degli oggetti, come armi o gli stessi personaggi, è davvero difficile giudicare in modo positivo il comparto grafico, nonostante si tratti chiaramente di un prodotto a basso budget. Piuttosto consistente anche l’effetto pop-up di elementi grafici che, specialmente in momenti più concitati come i combattimenti, può risultare particolarmente fastidioso.

Earthfall
Earthfall
GIUDIZIO
Earthfall è un gioco controverso che a una giocabilità tutto sommato divertente, da approcciare in compagnia di amici, contrappone una scarsa cura grafica e una veramente bassa varietà di ambienti e situazioni. Può piacere a chi adora la sopravvivenza contro orde di nemici e avanzare lentamente con il proprio gruppo in un'ambiente ostile ma allo stesso modo potrebbe deludere tutti gli appassionati di sparatutto in cerca di un'esperienza di gioco più corposa.
GRAFICA5
SONORO7
LONGEVITÀ6
GAMEPLAY6.5
PRO
Divertente sopravvivere alle orde in cooperativa
Abbiamo apprezzato la stampa delle armi e le barricate...
CONTRO
...ma potevano essere approfondite di più
Prezzo troppo alto per l'offerta di gioco
6
ACQUISTALO SU AMAZON!