Gamescom 2019 Hub
World of Final Fantasy
Versione testata: PS4

World of Final Fantasy

Final Fantasy è una delle serie ruolistiche più amate e prolifiche al mondo. Il franchise ha conosciuto negli anni uno sviluppo incredibile capitolo dopo capitolo, attirando giocatori di tutte le età nel corso della sua lunga storia. Capolavori come Final Fantasy VII e Final Fantasy X sono diventati dei punti di riferimento del genere, tanto da creare involontariamente degli standard di riferimento da cui i giocatori non riescono ormai a prescindere.

Tutto ciò ha giocato a sfavore di Square-Enix nel momento in cui si è manifestato il bisogno di dare una svolta al franchise, che ha iniziato il suo lento declino a partire da quel Final Fantasy XIII tanto odiato dal pubblico. Per fortuna il team di sviluppo ha imparato molto dagli errori commessi in passato, e in attesa di mettere le mani sul prossimo capitolo principale, Final Fantasy XV, il processo di rinascita passa da un nuovo esperimento molto interessante: World of Final Fantasy, gioco di ruolo già disponibile su PlayStation 4 e PS Vita.

WORLD OF FINAL FANTASY_20161030111255

IN MARCIA

World of Final Fantasy narra la storia di Lann e Reynn, due gemelli che conducono una vita tranquilla al Parco Nove Colli, l’hub centrale del gioco. I due fratelli soffrono però di una misteriosa amnesia e non sanno cosa si nasconda dietro gli strani simboli che hanno sul braccio.

Un giorno come tanti altri, Lann e Reynn fanno la conoscenza di una donna di nome Enna Kros, che si presenta affermando di conoscere la verità sul loro passato. Questi scopriranno infatti di far parte del mondo di Grymoire e di essere antichi custodi di miraggi, creature in possesso di particolari capacità magiche. I due fratelli dovranno tornare a Grymoire per recuperare i ricordi perduti e sconfiggere un’oscura minaccia che rischia di distruggere ogni forma di vita esistente sul pianeta.

Già dalle premesse avrete intuito che la trama di World of Final Fantasy non brilla (almeno inizialmente) per originalità, e possiamo confermare che il gioco di ruolo di Square-Enix impiega qualche ora prima di ingranare. Nonostante ciò, se riuscirete a superare le prime ore di gioco, vi troverete di fronte a una piccola gemma tutta da scoprire, che non si pone come titolo per forza di cose spettacolare e innovativo, ma è capace di offrire ai fan un concept divertente e un’esperienza di gioco genuina, senza false pretese se non quella di offrire un tributo a ciò che Final Fantasy ha rappresentato sin dal suo debutto.

Il mondo di Grymoire è diviso in regioni, città e dungeon, che costituiscono una grossa fetta dell’esperienza di gioco, in quanto fondamentali per guadagnare esperienza, livellare e catturare quanti più miraggi possibile. In tal senso, World of Final Fantasy ritorna un po’ alle antiche radici della serie, con vaste location da esplorare, tanti segreti e nemici che appaiono in maniera del tutto random durante il percorso.

World of Final Fantasy

SENZA PASSI FALSI

Arrivati a Grymoire, i protagonisti prendendo le sembianze degli abitanti del posto, i lilichini, rimpicciolendosi e introducendo un nuovo elemento nel sistema di gioco: in qualsiasi momento, potremo cambiare infatti la statura di Lann e Reynn, con le dovute implicazioni in battaglia.

Nonostante sia ancorato a canoni del passato, World of Final Fantasy abbraccia innovazioni importanti per quel che concerne il gameplay, sopratutto per quanto riguarda i miraggi: questi mostriciattoli possono essere catturati e utilizzati come partner in battaglia, formando delle vere e proprie pile fluttuanti sopra la testa dei protagonisti, che permetteranno a statistiche e abilità di sommarsi. Tuttavia, lo stesso avviene con le debolezze del proprio personaggio, per cui risulta fondamentale scegliere accuratamente la composizione delle pile, cercando di creare squadre bilanciate e con il minor numero di debolezze possibili.

Ovviamente anche i miraggi possono guadagnare esperienza e livellare. Oltrepassato un certo limite, i miraggi sbloccano infatti una nuova evoluzione, che conferirà loro nuove sembianze e abilità. Lo sviluppo dei miraggi può essere gestito tramite il Miraggiario, un sistema molto simile alla sferografia già vista in Final Fantasy X, con cui possiamo scegliere passo passo le abilità da sbloccare in base alle nostre necessità.

Cambia volto il battle-system, caratterizzato dalla presenza dalla barra ATB (Active Time Battle), visibile in alto a sinistra. Ogni personaggio ha una propria velocità, in base a cui viene deciso automaticamente l’ordine di azione di ciascuno. Arrivato il proprio turno, il giocatore ha a disposizione un tempo limitato per scegliere la propria mossa prima di essere attaccato dal nemico. Fortunatamente questo sistema è stato reso più flessibile rispetto al passato e sarà possibile modificarne le impostazioni a proprio piacimento. Anche il menu di battaglia è stato modificato e reso più intuitivo con una nuova versione semplificata, che permetterà di attaccare, difendersi e fuggire con la sola pressione di un tasto. Premendo il tasto L1 si può invece tornare al classico menu a sfondo blu che ha caratterizzato i capitoli precedenti della serie.

World of Final Fantasy

Progredendo con la trama di World of Final Fantasy, scoprirete nuove modalità e opzioni di gioco che andranno ad aumentare notevolmente la longevità del prodotto di Square-Enix, coinvolgendo anche personaggi celebri dei precedenti capitoli (chiamati Campioni), di cui non vi anticipiamo nulla per non rovinarvi il gusto della scoperta.

QUESTIONE DI GUSTI

A livello tecnico, World of Final Fantasy opta per scelte che potremmo definire anacronistiche: al contrario della saga principale, questo spin-off non ambisce infatti al realismo estremo, adottando piuttosto tratti cartooneschi riconoscibili, in linea con il proprio spirito e con il messaggio che si vuole trasmettere al giocatore.

Sebbene le ambientazioni possano sembrare poco curate e un po’ troppo grezze, Square-Enix ha volutamente scelto di sacrificare la resa tecnica (pur mantenendo un frame-rate sempre stabilissimo) puntando su un’ottima direzione artistica: ogni location è differente dalla precedente e ben caratterizzata, con un range di colori che cambia di volta in volta. Non capiterà mai di trovarsi di fronte a elementi già visti e sarà facile restare catturati dalla melodia visiva su schermo, entrando pian piano in sintonia con il mondo di Grymoire.

Anche i modelli dei personaggi sono degni di nota, con i protagonisti in particolare che sembrano essere usciti da un episodio di Kingdom Hearts e animazioni di ottima fattura. A dar man forte al comparto tecnico ci pensa la validissima colonna sonora, caratterizzata da melodie adatte a ogni contesto ma soprattutto memorabili, capaci di rievocare bei ricordi nella mente dei fan della serie.

World of Final Fantasy

IL CORAGGIO VA PREMIATO

World of Final Fantasy è un gioco che si è fatto da sé, un prodotto che non ha avuto una campagna pubblicitaria monstre o spinte eccessive da parte di Square-Enix, ma che piuttosto è stato annunciato in sordina e ha fatto di questa sua sorta di “anonimato” un punto di forza, affidandosi esclusivamente al giudizio dei giocatori.

C’è sicuramente la volontà da parte della software house di avvicinare al franchise un pubblico più giovane, e lo si capisce dal character design e da un’ingenuità di fondo che mancava da tanto tempo, ma nel contempo il titolo strizza l’occhio anche ai giocatori più datati, ponendosi come urlo liberatorio, quasi a voler ribadire che il team di sviluppo non ha abbandonato le proprie origini.

Esperimenti come questo vanno premiati, perché ci vuole invece coraggio per andare controcorrente e proporre qualcosa che, potenzialmente, potrebbe essere un fallimento. Brava, Square-Enix.

GIUDIZIO
World of Final Fantasy è un piacevole esperimento che non vuole sfruttare la notorietà del brand per proporre l'ennesima edizione remastered a prezzo pieno, ma tenta di avvicinare i più piccoli alla saga con un'esperienza che si rivela divertente e appassionante anche per i fan di lunga data. Un buon connubio tra passato e futuro che, dopo tanti passi falsi, lascia ben sperare per il futuro della serie targata Square-Enix.
GRAFICA7.5
SONORO8.5
LONGEVITÀ8.5
GAMEPLAY9
PRO
Ottimo tributo alla saga Final Fantasy
Gameplay ben costruito
Caricamenti quasi assenti
CONTRO
La storia fatica un po' a entrare nel vivo
Dialoghi a volte troppo infantili
8.5
ACQUISTALO SU AMAZON!
Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed