Sony cambia le modalità di rimborso sui giochi acquistati da PlayStation Store

Si potrà chiedere un rimborso solo se il gioco non è stato ancora scaricato.

In queste ore, tramite il forum di supporto di PlayStation, Sony ha aggiornato le condizioni d’uso di PlayStation Store per poter chiedere il rimborso dei giochi digitali acquistati sullo store digitale.

La notizia arriva, presumibilmente, dopo le numerose polemiche da parte dei giocatori su alcune problematiche di Anthem, che avevano spinto gli utenti a chiedere alla compagnia un rimborso sulle copie digitali acquistate proprio da PlayStation Store.

Tuttavia, a partire da oggi i giocatori potranno chiedere un rimborso su un acquisto effettuato in formato digitale da PlayStation Store entro 14 giorni dalla transazione, a patto che il software non sia stato scaricato o avviato. In caso contrario, gli utenti potranno essere rimborsati solo nel caso in cui il software risulti difettoso.

Per quanto riguarda le prenotazioni, i giocatori potranno ricevere un rimborso entro la data di lancio del titolo a patto di aver effettuato la prenotazione oltre 14 giorni prima la data di lancio altrimenti saranno messi a disposizione solo 14 giorni per richiedere il rimborso e sempre a patto di non aver avviato il download del software.

Stesso discorso vale anche per tutti i servizi in abbonamento come PlayStation Plus o PlayStation Now, con Sony che metterà a disposizione sempre una finestra di 14 giorni per annullare qualsiasi tipo di sottoscrizione e ricevere un risarcimento.

Al momento, tuttavia, queste modifiche sono state annunciate per il solo mercato americano ma vi terremo aggiornati in caso venissero estese anche per il nostro territorio.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed