In un’intervista rilasciata al sito GamesIndustry.biz, il CEO di CD Projekt RED Marcin Iwiński ha spiegato quali sono gli intenti della software house per gli anni a venire, svelando di ammirare tantissimo il modello portato avanti nella propria carriera da Rockstar Games.

Facendo riferimento a The Witcher 3: Wild Hunt, che ha ottenuto più di 250 premi in tutto il mondo come gioco dell’anno, Iwiński ha spiegato che per mantenere questo livello di qualità è necessario concentrare il lavoro sul minor numero possibile di progetti. Nonostante l’aumento di persone che si sono aggiunte negli anni per lo sviluppo della saga The Witcher, l’obiettivo di Iwiński non è quello di realizzare diversi progetti nel tempo, ma focalizzare il talento di tutto il personale nella realizzazione di un solo titolo e presentarlo ai giocatori con qualità eccelsa, proprio come fa Rockstar Games. Il responsabile della software house polacca ha speso anche qualche parola sul nuovo progetto della software house, Cyberpunk 2077, confermando come questi sarà senza dubbio il gioco più ambizioso nella storia dell’azienda, più di The Witcher 3 sotto ogni aspetto.

Nel frattempo, CD Projekt Red ha assicurato che la prossima espansione di The Witcher 3, intitolata Blood and Wine, sarà disponibile prima dell’E3 2016 su PC e console, svelando che l’estensione della mappa sarà pari a una delle zone più vaste di Wild Hunt.