The Outer Worlds

The Outer Worlds potrebbe non offrire la tipica struttura open-world

Il nuovo titolo di Obsidian avrà una struttura di gioco simile a quella di Star Wars: Knights of the Old Republic II

Uno degli annunci che sicuramente ha colpito i giocatori per la maggiore durante i The Game Awards è stato quello del nuovo progetto di Obsidian Entertainment, The Outer Worlds, che nelle scorse ore è stato soggetto di nuove indiscrezioni.

Sulle pagine di Kotaku, infatti, è stato riportato che il nuovo gioco potrebbe non offrire la classica struttura dei giochi di ruolo open-world: come avrete potuto notare dal primo trailer, il mondo di The Outer Worlds potrebbe essere infatti diviso in più scenari, ciascuno diviso a sua volta in più location composte da diverse macro-aree di gioco esplorabili, in cui il giocatore si potrà spostare.

Mentre ancora non conosciamo l’esatta quantità di aree, si può pensare a una struttura di gioco simile a quella che abbiamo creato per Star Wars: Knights of the Old Republic II, ma con più aree da esplorare in ogni zona“, ha commentato Mikey Dowling di Obsidian in un’intervista a Kotaku, parlando della struttura del gioco di ruolo.

Purtroppo al momento sono ancora poche le informazioni su The Outer Worlds, atteso su PC, PS4 e Xbox One tra il 2019 e il 2020, ma vi terremo aggiornati non appena avremo maggiori dettagli.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed