Battlefield V

Battlefield V non avrà microtransazioni al lancio, ecco come funziona l’economia di gioco

Con un nuovo aggiornamento sul proprio sito ufficiale, Battlefield V si arricchisce di nuovi dettagli riguardanti il sistema di progressione e l’economia di gioco.

Gli sviluppatori di DICE, come già accennato nel corso dei mesi scorsi, hanno confermato la totale assenza di Premium Pass (il pass stagionale visto nei capitoli precedenti) per garantire a tutti coloro che decideranno di acquistare il titolo la medesima esperienza.

Al suo posto, DICE punterà sui Venti di guerra, iniziativa che aggiungerà mappe, modalità, equipaggiamento e meccaniche di gioco inedite. Affrontando i Venti di guerra e le modalità multiplayer potrete far progredire tutte le armi, i veicoli e i soldati in possesso, dando vita alla propria Compagnia.

Battlefield V

Progredendo nel gioco, si sbloccheranno nuovi elementi per personalizzare la compagnia, offrendo più opzioni in fase di combattimento contro altri giocatori. I progressi saranno suddivisi in cinque categorie: Carriera, Classe, Arma, Veicolo e Capitolo.

Salendo di grado in ogni categoria si otterranno nuove ricompense, come oggetti di gioco ed elementi estetici con cui personalizzare l’aspetto della propria Compagnia. Gli oggetti di gioco includono armi, veicoli e parti di armi. Gli elementi estetici invece includono skin per le armi ed equipaggiamento che cambierà l’aspetto del soldato.

A ogni livello raggiunto si otterranno inoltre le Monete Compagnia, una valuta in-game con la quale acquistare nuove specializzazioni per armi e veicoli, elementi estetici come giacche, pitture facciali e skin per armi. All’uscita del gioco, gli elementi estetici saranno disponibili per soldati e armi, mentre per quanto riguarda i veicoli dovrete attendere il primo capitolo di Venti di guerra. Le Monete Compagnia saranno ottenibili anche progredendo nella carriera, le missioni giornaliere e le Assegnazioni speciali.

Battlefield V

Una volta che gli utenti avranno assimilato a dovere il funzionamento dell’economia di gioco, DICE introdurrà nel mix anche le microtransazioni, che rispetto al passato (in particolare a Star Wars Battlefront II) saranno utilizzate esclusivamente per l’acquisto di elementi estetici tramite la Valuta Battlefield, con cui avrete accesso a ulteriori oggetti per la personalizzazione della Compagnia. Fortunatamente, non ci saranno loot box, rimosse del tutto dopo le aspre critiche da parte della community.

Battlefield V è atteso il 20 novembre su PC, PlayStation 4 ed Xbox One.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed