Capcom ha recentemente rilasciato sulle pagine di Weekly Famitsu una nuova intervista relativa a Devil May Cry 5, in cui il director Hideaki Itsuno e i produttori Michiteru Okabe e Matthew Walker rivelano alcune informazioni interessanti sul gioco.

Quando gli è stato chiesto come hanno avuto l’idea del Cavaliere, la motosega in possesso di Dante, Itsuno ha risposto che hanno cercato di raccogliere idee su quello che la maggior parte dei ragazzi avrebbe trovato interessante anche in età più avanzata. Tale idea era in programma già ai tempi di Devil May Cry 2, ma la tecnologia hardware di allora non permetteva di realizzarla come adesso.

Gli sviluppatori hanno anche accennato al fatto che V, il nuovo cliente di Dante visto nel trailer del Tokyo Game Show 2018, è stato concepito per essere significativamente diverso da Dante e Nero. È notevolmente meno muscoloso e più snello dei due, ma non è stata rivelata alcuna informazione sul suo stile di combattimento, anche se sarà molto diverso da quello degli altri due protagonisti. “V è un personaggio davvero unico e crearlo è stato uno dei compiti più difficili” ha affermato il team di sviluppo.

Infine si è anche discusso del doppiatore giapponese di Dante, Toshiyuki Morikawa, che a detta degli sviluppatori è talmente simile a Dante da apparire perfetto per quel ruolo: le scene di recitazione sono state tra l’altro già completate, e il gioco è entrato nell’ultima fase di sviluppo.

Devil May Cry 5 sarà disponibile dall’8 marzo 2019 su PC, PlayStation 4 e Xbox One.