In occasione del Tokyo Game Show 2018, PlayStation ha ospitato sul suo palco Hideo Kojima insieme a gran parte del cast giapponese di Death Stranding.

Dopo aver mostrato un nuovo video con un nuovo misterioso personaggio, lo sviluppatore ha partecipato a un livestream con gli attori che presteranno la loro voce per il doppiaggio della versione giapponese del suo prossimo titolo.

Lo sviluppatore ha spiegato al pubblico presente che per la scelta dei doppiatori ha cercato si selezionare persone con delle personalità ben distinte in modo da poterle “spremere” e inglobarle nei personaggi di Death Stranding.

Kojima ha anche rivelato che i social hanno svolto un ruolo fondamentale nella scelta degli attori, in quanto lui stesso ha iniziato a seguire ognuno di loro per capire le loro abitudini e personalità. Nel caso specifico di Kenjiro Tsuda, doppiatore del personaggio di Norman Reedus, la proposta di collaborazione è arrivata tramite Twitter.

Kojima ha infine affermato che il titolo “uscirà nello stesso anno in cui è ambientato Akira”, ovvero il 2019. Secondo Kojima, Death Stranding starebbe rispettando in pieno i piani di sviluppo originali, e questa finestra di lancio appena annunciata potrebbe dimostrare che i lavori sul titolo si trovano attualmente in una fase abbastanza avanzata.

Death Stranding arriverà su PC e PS4.