Marvel's Spider-Man

Insomniac Games parla della realizzazione tecnica di Marvel’s Spider-Man

Marvel’s Spider-Man è ormai uscito nei negozi, ed ecco che Insomniac Games ha deciso di diffondere nuove informazioni riguardo la realizzazione tecnica del gioco.

Mike Fitzgerald, director of core e chief architect, ha rivelato che la New York del gioco è suddivisa in circa 800 zone e che ognuna di esse è grande 128 metri quadrati. Ogni zona verrà caricata man mano che Spider-Man avanzerà con le sue ragnatele, operazione necessaria per non sovraccaricare la PS4. Secondo lo sviluppatore e considerando la velocità di spostamento del supereroe, il titolo impiega un secondo a caricare una zona della mappa.

Marvel’s Spider-Man sfrutta inoltra la Temporal Injection, un tecnica che permette di creare un’immagine in 4K  senza renderizzare ogni pixel di ogni frame, già utilizzata in passato per Ratchet & Clank. Confermato il supporto all’HDR, che secondo Fitzgerald, darà il meglio di sé durante le ore notturne con la pioggia.

Anche il sistema che gestisce le animazioni facciali è stato studiato nel dettaglio: esso può rappresentare ben 60.000 angolazioni delle espressioni dei personaggi, che avranno un modello che verrà sfruttato per i close-up, le cutscene e le sequenze criptate.

Ma il vero record per Insomniac è il rendering del boss finale, renderizzato con oltre un milione di poligoni.

Marvel’s Spider-Man è disponibile in esclusiva su PS4, se siete curiosi non perdetevi la nostra recensione.

 

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed