Destiny 2, alla scoperta dei nuovi Settori Perduti dei Ricercati

Game Informer continua il suo coverage dedicato a Destiny 2: I Rinnegati, prossima espansione dello shooter di Bungie che sarà disponibile a settembre.

La rivista ha confermato che i Settori Perduti assumeranno una maggiore valenza nell’ecosistema di Destiny 2, con una nuova variante che sarà introdotta tra meno di due mesi e una Pietra Miliare settimanale che permetterà ai giocatori di guadagnare equipaggiamento potente.

La software house inserirà nell’espansione i Settori Perduti dei Ricercati. Rispetto alla versione tradizionale, i simil-dungeon presenti nel gioco base includeranno alcune varianti che permetteranno di affrontare un boss unico in attività simili ad Assalti in miniatura.

Per accedere a questi contenuti, dovrete raggiungere un nuovo venditore chiamato Il Ragno: si tratta del leader di un casato dei Caduti che stringerà un accordo con i Guardiani per vendicarsi delle azioni del Principe Uldren, che fungerà da NPC da cui acquisire le Taglie legate alle attività presenti sull’Atollo.

Destiny 2: I Rinnegati

Ci saranno quattro livelli di Taglie, che daranno indizi sulla location presso cui potrete andare a caccia dei Caduti Ricercati. Il quarto e ultimo livello permetterà di accedere alle varianti dei Settori Perduti, al cui interno potrete affrontare i succitati boss. Queste imprese, che saranno trattate come vere e proprie Avventure ripetibili di settimana in settimana, richiederanno un livello di Potere abbastanza elevato che non raggiungerete prima di portare a termine la campagna.

Nel primo caso, è stato mostrato come un Settore Perduto già esistente nella Zona Morta Europea della Terra sia stato impreziosito con un nuovo livello di difficoltà legato alla modalità Ricercato, in cui affronterete la Zanna Silente, vecchia conoscenza del primo Destiny.

In questo caso dovrete fare affidamento a una meccanica che vi imporrà di raccogliere delle sfere che gli Stiletti lasceranno cadere e vi permetteranno di disabilitare gli scudi del boss, così da consentirvi di danneggiarlo. Ciò ha reso lo svolgimento di un Settore Perduto più lungo e complesso di quanto visto finora, rendendo decisamente più appagante anche la sola idea di affrontare un’attività del PvE mai sfruttata a fondo da Bungie.

Diamo un’occhiata:

Il secondo Settore Perduto dei Ricercati, per quanto non complesso come il primo, era ambientato su Titano e ha visto la presenza di una Maliarda protetta da un Orco e da un Urlatore, immune a qualsiasi attacco da parte dei Guardiani fino a che non avrete sconfitto il gigantesco bestione dell’Alveare. In una stanza che include container e altri ripari, dunque, il team ha potuto sfruttare le nuove super abilità per sbarazzarsi dell’Orco e uccidere così la Maliarda.

I nuovi Settori Perduti andranno così ad arricchire un comparto PvE che gli utenti di Destiny 2 hanno accusato di essere poco vario e soddisfacente, ed è parte di un discorso più vasto che include, tre le altre cose, un reset delle attività e Pietre Miliari ogni quattro giorni.

Destiny 2: I Rinnegati sarà disponibile dal 4 settembre su PC, PlayStation 4 e Xbox One al prezzo di 39,99 euro, e includerà anche un Pass Annuale che fornirà ulteriori tre contenuti aggiuntivi nell’anno successivo.

Per maggiori dettagli sull’espansione, non perdete la nostra prova in anteprima della campagna e della modalità PvPvE Azzardo, certamente tra le novità più attese di questo contenuto aggiuntivo.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed