Days Gone

Days Gone, fino a 500 nemici simultanei potranno attaccare il protagonista

Come abbiamo avuto modo di vedere nei tanti video gameplay relativi a Days Gone, il nuovo titolo di Bend Studio punterà fortissimo sulla componente stealth, tanto che l’uso delle armi da fuoco viene considerato quasi completamente opzionale.

Come ogni survival che si rispetti, in Days Gone gestire le risorse svolgerà un ruolo fondamentale dell’esperienza di gioco. Tuttavia, l’uso eccessivo di una singola risorsa in particolare attrarrà i giocatori in pericoli sempre più grandi, dato che i Freaker e i nemici saranno particolarmente suscettibili a determinate azioni e inizieranno a contrastarla e prevenirla.

Ogni oggetto che produce rumore è potenzialmente in grado di attirare i Freaker, così come altri zombie e bestie simili. Pertanto, i giocatori dovranno usare con massima cautela le munizioni per liberarsi delle orde. Tuttavia, dato che più di 500 Freaker possono attaccare Deacon contemporaneamente, sarà necessario sfruttare al meglio l’ambiente circostante per eliminarli tutti insieme, aspetto che renderà sicuramente l’avventura più interessante. Tutto ciò, sommato alla scarsità di munizioni, aumenterà senza dubbio la sfida costringendo i giocatori a pensare e comportarsi in modo più tattico.

Maggiori dettagli sono stati condivisi da Jeff Ross, game director, che durante lo show Coliseum organizzato da  Geoff Keighley all’E3 2018 ha svelato come il bilanciamento tra le risorse disponibili nel gioco è stata una bella sfida per il team di sviluppo.

Days Gone sarà disponibile in esclusiva su PlayStation 4 a partire dal 22 febbraio 2019.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed