Dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni, arriva la conferma direttamente da Phil Spencer, responsabile della divisione Xbox presso Microsoft: l’azienda non sta lavorando a nessun gioco Battle Royale.

Un utente su Twitter aveva chiesto a Phil Spencer se in casa Microsoft stessero lavorando a qualche esclusiva che ricalcasse il modello Battle Royale, tanto in voga negli ultimi tempi, da lanciare per Windows 10 e Xbox One.

La risposta non ha tardato ad arrivare ed è stata quantomai chiara ed esaustiva: senza troppi giri di parole, Phil Spencer spiegato al giocatore che non avrebbe alcun senso sviluppare un titolo solo perché altri sviluppatori lo hanno fatto e hanno riscosso un successo enorme.

Non bisogna dimenticare, poi, che l’azienda detiene (per il momento) i diritti del fenomeno PlayerUnknown’s Battleground in esclusiva console, anche se non è da escludere l’uscita su altre piattaforme nei prossimi mesi.

Spencer ha aggiunto infine che la casa di Redmond punta a creare esperienze nuove e inedite, premiando le idee nuove, brillanti e originali.

Un’altra mossa interessante di un’azienda che vuole seguire una linea diversa rispetto a quella che è la tendenza del momento, anche se titoli come Fortnite e PUBG stanno facendo incetta di record ormai da mesi.