Dauntless, per chi non lo conoscesse, è un titolo sviluppato da ex-veterani di studi come Riot, BioWare e Capcom, e sarà lanciato prossimamente in formato free-to-play.

Il gioco, ancora in fase di closed beta, si pone come un Monster Hunter con uno stile grafico che si avvicina molto a Fortnite, e stando ai dati forniti dagli sviluppatori sembra che l’interesse da parte del pubblico sia molto elevato: Phoenix Labs ha annunciato che più di 100.000 persone stanno già popolando i server con qualcosa come 700.000 richieste di iscrizione alla closed beta arrivate nelle scorse settimane.

Nel gioco vestirete i panni di uno Slayer, che ha il compito di eliminare dall’isola in cui vive dei mostri conosciuti con il nome di Behemoth. Ovviamente il gioco prevede la possibilità di cambiare equipaggiamento sbloccandolo con il progredire del gioco o acquistandolo tramite le ormai solite microtransazioni.

“Dauntless è in sviluppo da circa quattro anni”, commenta l’amministratore delegato della software house, Jesse Houston. “Non vediamo l’ora di permettere a tutti di partecipare alla caccia ai Behemoth sulle isole Shattered con un gruppo di amici”.

A partire dal 24 maggio sarà possibile partecipare alla caccia di Dauntless e dimostrare il proprio valore.