Una delle patch più attese e corpose di Kingdom Come: Deliverance potrebbe tardare più del previsto. Nelle scorse ore, il team di sviluppo ha infatti annunciato che l’aggiornamento, previsto inizialmente questa settimana, richiederà un po’ di tempo in più.

Fin dal suo debutto, Kingdom Come: Deliverance ha aveva presentato una miriade di bug e problemi tecnici che Warhorse Studios ha provato a risolvere con numerosi aggiornamenti. Alcuni sono stati effettivamente risolti, come il problema legato al grilletto R2/RT, ma molti altri invece restano latenti e rischiano, per molti utenti, di compromettere l’esperienza di gioco.

La patch 1.3 avrebbe risolto ulteriori problemi e portato la funzione Salva ed Esci, oltre a grosse migliorie nel sistema di scasso, che era stato fortemente criticato dai giocatori.

A dare l’annuncio è stata la stessa Warhorse Studios in risposta alle richieste di un utente su Twitter.

La conferma è arrivata dal game director Danel Vàvra che conferma il posticipo, ma annuncia che la versione per PC del gioco sarà comunque aggiornata entro la settimana. Le console dovranno purtroppo aspettare.

Nelle ultime dichiarazioni gli sviluppatori avevano detto che avrebbero voluto più tempo da dedicare al gioco così da lanciare un prodotto esente da difetti evidenti. Vista la situazione, è ovvio che avessero ragione.