A poche settimane dal lancio ufficiale di Sea of Thieves, si fanno sempre più frequenti le dichiarazioni da parte degli sviluppatori di Rare, che rilasciano di volta in volta nuove curiosità sul gioco.

Questa volta è toccato a Mike Chapman, design director presso la software house, intervistato dalla rivista EDGE alla quale ha confessato che la software house, trovandosi alla sua prima esperienza multiplayer, è riuscita a dare al titolo una propria visione del formato creando un gioco unico nel suo genere.

“Sono di parte, ma in realtà non penso ci sia un altro gioco come Sea of ​​Thieves“, ha dichiarato Chapman alla rivista inglese. “Anche se Rare non ha mai realizzato un gioco focalizzato sul multiplayer, penso che il gioco sia comunque diverso. Nessuno di noi ha mai realizzato un prodotto come questo prima d’ora e penso che questo ci ha permesso di guardarlo con occhi diversi”.

Chapman è anche intervenuto sul sistema di progressione del gioco, dichiarando che in Sea of Thieves questo non costituirà una caratteristica fondamentale dell’esperienza ludica, in quanto l’idea di gioco è quella di favorire tra i giocatori la condivisione di un viaggio al quale possono partecipare anche pirati di diverso livello.

Sea of Thieves sarà disponibile su Windows 10 e Xbox One dal 20 marzo. Ricordiamo che il titolo uscirà in veste del tutto gratuita per gli abbonati a Xbox Game Pass.