Negli ultimi giorni Blizzard ci ha letteralmente sommersi di indizi sul ventisettesimo eroe di Overwatch. Siamo partiti sospettando che si trattasse di Emre Sarioglu, ma successivamente con una lettera di Torbjörn abbiamo iniziato a mettere insieme i pezzi, fino ad arrivare agli ultimi tweet che ci hanno fatto conoscere prima l’arma e poi lo scudo del nuovo eroe.

Per un attimo eravamo stati sfiorati dall’idea che forse il nuovo eroe potesse essere un semplice gatto dotato di jetpack, ma Blizzard ci ha di nuovo colti di sorpresa rilasciando il video ufficiale di presentazione di Brigitte.

“Stufa di stare a guardare, Brigitte Lindholm ha impugnato le armi per unirsi a Overwatch e difendere chi ha bisogno di protezione”, recita la descrizione del nuovo eroe. “Brigitte, la figlia più giovane del progettista bellico Torbjörn Lindholm, fu la prima erede a dimostrare interesse per l’ingegneria meccanica, passando molto del suo tempo libero nell’officina del padre per imparare il mestiere”.

Non avevano molto sbagliato quelli che avevano accomunato questo nuovo personaggio a Johanna, la paladina di Heroes of the Storm. Infatti, mentre il padre Torbjörn è rinomato per le sue armi, Brigitte si è specializzata in armature e sistemi difensivi, ed è dotata delle seguenti abilità:

  • Mazzafrusto a Reazione: arma da mischia con portata estesa che consente a Brigitte di colpire più nemici con un solo colpo.
  • Modulo Riparatore: Brigitte lancia un Modulo Riparatore che cura un alleato: tutte le cure oltre la salute massima di quell’alleato diventano armatura.
  • Scudo Protettivo: attiva una barriera energetica frontale che assorbe danni limitati.
  • Adunata: Brigitte si muove più velocemente e fornisce agli alleati vicini armatura che persiste finché non viene eliminata dai danni.

Sul sito ufficiale di Overwatch potete consultare maggiori dettagli sul personaggio di Brigitte, già disponibile per gli utenti PC sul PTR. Vi terremo aggiornati non appena sarà confermata la data di lancio ufficiale del nuovo eroe su PC e console.