Sembra che ci sia un po’ di subbuglio tra la community di Payday 2. Dopo una diretta sul canale YouTube dello streamer Nolifer, alcuni utenti più maliziosi si sono accorti che la versione in arrivo su Switch sia in realtà una build meno recente di quella disponibile su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Come potete leggere su Reddit, alcuni utenti hanno analizzato la build mostrata durante la diretta, notando tutta una serie di elementi mancanti rispetto alle edizioni attualmente disponibili su altre piattaforme. “Qualcuno che ha ottenuto il gioco in anteprima e lo ha trasmesso mi ha permesso di ricavarne molte informazioni: si nota che alla fine della scena della rapina manca la possibilità di accelerarla, e questo implica che la versione del gioco è la 124”.

L’analisi prosegue, rivelando ulteriori dettagli sulla versione Switch: “La cosa sembra molto strana in quanto la locandina presente scorrendo fino a 1h 13m 16s presenta delle texture introdotte nel nuovo aggiornamento 131, quindi sembra che il comparto grafico sia stato aggiornato, ma il gameplay non rispecchi le migliorie lanciate con lo stesso update”.

“Un’altra stranezza che potete notare scorrendo fino a 1h 16m 44s risiede nella flashbang che acceca lo streamer, con l’assenza degli indicatori di flashbang su schermo. Ciò significa che non è presente l’update che ha ritoccato il funzionamento delle flashbang e questo conferma che il gioco è fermo alla versione 124 su Switch”.

Ovviamente queste deduzioni hanno fatto scalpore, al punto da invogliare gli utenti a boicottare il lavoro svolto dagli sviluppatori e non acquistare la versione Switch di Payday 2.

I ragazzi di Starbreeze dal canto loro non hanno che potuto confermare queste osservazioni: “La versione Switch di Payday 2 contiene tutti i contenuti presenti nell’aggiornamento ‘Most Wanted’, che è stato lanciato su PC nella prima metà del 2017, mentre le versioni console hanno ricevuto un ulteriore update a fine anno chiamato ‘Master Plan’, che ha introdotto ulteriori novità”.

Confermata, quindi, la tesi secondo la quale la versione del gioco su cui Starbreeze ha lavorato per il porting su Switch non era l’ultima disponibile, ma una versione leggermente più datata. “La ragione per cui i contenuti del gioco sono fermi a una build meno recente deriva dal fatto che, per permettere l’uscita su Switch ai primi mesi del 2018, il team ha dovuto lavorare sulla versione disponibile a quel tempo”, ha commentato la software house, che però non h escluso l’arrivo di nuovi aggiornamenti su Switch. “Ovviamente possiamo rassicurare i giocatori che verranno rilasciati regolarmente aggiornamenti anche per questa versione, in modo da metterla in pari con le altre edizioni già disponibili su PC e console”.

Cosa ne pensate? Comprerete comunque il gioco o questa faccenda vi ha fatto storcere il naso? Ricordiamo che la versione Switch di Payday 2 sarà disponibile da domani 23 febbraio sul mercato europeo.