Aggiornamento dell’11 gennaio

Qualche ora dopo il tweet che trovate in basso, Barrett ha chiarito la dichiarazione precedente confidando che i collezionabili saranno inseriti in Destiny 2 a partire dalle prossime espansioni, con il secondo DLC previsto per la prossima primavera.

NOTIZIA ORIGINALE

Aspettando la fatidica giornata di domani, in cui Bungie svelerà finalmente tutti i cambiamenti con cui intende migliorare Destiny 2, il game director della software house Christopher Barrett ha confermato su Twitter che prossimamente nel gioco saranno reintrodotti i contenuti collezionabili.

Per chi si fosse avventurato nell’universo di Destiny solo con il secondo capitolo, si tratterà di una vera e propria novità, ma per tutti i veterani del primo capitolo la possibilità di andare a caccia di Spettri morti e altri oggetti da scovare nei pianeti è una di quelle attività che contribuirà a rendere nuovamente piacevole l’esplorazione degli scenari, che attualmente non offrono alcuno stimolo per andare in avanscoperta, se non quello di completare le Pietre Miliari settimanali.

Non è chiaro se alla reintroduzione degli Spettri morti e altri collezionabili corrisponderà il ritorno del famigerato Grimorio, ovvero quel mezzo che permetteva di approfondire la lore dell’universo di Destiny da una sezione del sito ufficiale di Bungie, ma se dovessimo scommettere non ci metteremmo la mano sul fuoco.

Maggiori informazioni saranno svelate domani con il consueto Settimanale di casa Bungie, in cui l’azienda andrà a illustrare le modalità di ritorno dell’evento speciale Giorni Scarlatti. Noi di VGN saremo ovviamente qui per aggiornarvi su tutte le novità in arrivo nelle prossime settimane su Destiny 2. Restate sintonizzati!