Nelle scorse ore, l’ente ESRB, che si occupa della classificazione dei videogiochi in America, ha inserito nel suo database la valutazione di The Last Guardian, l’esclusiva PS4 recentemente rinviata da Sony all’inizio di dicembre.

Il sequel spirituale di ICO e Shadow of the Colossus è stato valutato con il bollino T (Teen), rivelandosi dunque adatto a un pubblico più giovane nonostante la presenza di sangue e violenza.

Oltre alla valutazione sono stati diffusi parecchi dettagli che potrebbero rappresentare però degli spoiler, per cui vi invitiamo a non proseguire con la lettura nel caso in cui non vogliate rovinarvi la sorpresa.

La descrizione del prodotto recita testualmente:

SPOILER! (clicca per visualizzare)
“Questo è un gioco di azione/avventura in cui i giocatori controllano un ragazzo, mentre esplora le rovine e risolve i puzzle con il suo compagno, un animale gigante di nome Trico. I giocatori possono comandare anche Trico e cambiare in qualsiasi momento il personaggio da controllare, funzione utile per aprire passaggi bloccati o colpire i nemici con un attacco lampo che Trico spara dalla sua coda. I nemici in armatura generalmente si rompono in mille pezzi quando vengono sconfitti e i soldati, a volte, emettono lampi rossi o bagliori di sangue quando feriti. In alcuni livelli, il personaggio utilizzato in quel momento può strappare via i caschi dai nemici, anche se in questo caso non viene visualizzata alcuna scena con presenza di sangue. Sono comunque presenti scene di violenza e sangue. Trico può essere attaccato da lance o spade e può sanguinare dalle ferite”.

The Last Guardian sarà disponibile dal prossimo 6 dicembre in esclusiva PS4.