Final Fantasy XV, nuovo video gameplay dal PAX West

 

Direttamente dal PAX West di Seattle, Square-Enix ha mostrato diverse sezioni di gameplay tratte dall’ultima build di Final Fantasy XV, giocato in diretta dal lead designer Wan Hazmer.

Il video inizia con una sessione di guida in cui Hazmer mostra come sia possibile guidare l’auto con estrema facilità, effettuando delle inversioni di marcia o invadendo la corsia opposta, con il rischio di danneggiare pesantemente Regalia nello scontro con altri elementi presenti sulla mappa.

Si prosegue con una missione secondaria localizzata nelle miniere Balouve, una zona molto pericolosa popolata dagli infidi Goblin, nemici in grado di rubarvi delle preziose pozioni se non sconfitti velocemente. Essi potranno lanciarci contro dei carrelli da miniera o spingerci giù da dirupi o posizioni sopraelevate.

Spazio al menu di creazione delle magie e alla fusione con oggetti trovati nel mondo di gioco, in grado di creare pericolose e intriganti combinazioni: volete curare il personaggio che nel frattempo scaglia la magia Fire? Niente di più semplice, basta combinare la magia di fuoco con una pozione ed ecco che, al lancio di Fire, l’eroe riceverà gli effetti curativi della pozione. Nel video viene mostrata la creazione del potente incantesimo Quadcast, nato dalla fusione di Fira e Thundara e in grado di colpire per ben quattro volte i nemici.

Attenzione particolare dovrà essere posta all’ambiente di gioco che circonda i protagonisti: lanciare un Thundara, incantesimo di tuono, su avversari che si trovano su delle superfici metalliche provocherà sicuramente dei danni ingenti ai mostri, ma ricordate che lo stesso vale per Noctis e i suoi amici.

Dopo una sezione riguardante le corse con i Chocobo, il video continua con una missione ambientata in una base di Niflheim in cui bisognerà trovare Iris, sorella di Gladio.

Dopo un piccolo guasto dovuto a dei problemi tecnici, la demo ha ripreso con il designer Hajime Tabata e lo stesso Hezmer che hanno spiegato come funziona il sistema di crescita dei personaggi, denominato Ascension.

Gli AP (Ability Points) che si riceveranno alla fine di ogni scontro saranno in comune all’intera squadra, ma sarà il giocatore a scegliere se spenderli tutti su Noctis o se dividerli fra i vari membri del team. Per quanto riguarda l’albero delle abilità da apprendere, è stato confermata la differenziazione per ogni personaggio del gioco: Ignis per esempio sarà più portato per le abilità di supporto, mentre Gladio per quelle di difesa.

Tramite il nostro video player in alto potete dare un’occhiata al filmato completo (per il gameplay vero e proprio dovrete scorrere fino al minuto 24:30).