E3 2018 – Gli indie più interessanti provati a Los Angeles

L’E3 2018 non è stato caratterizzato soltanto da produzioni AAA e grandi publisher, ma un’occasione più ghiotta per piccoli team e sviluppatori indipendenti di mostrare i propri prodotti a migliaia e migliaia di utenti, si tratti di giocatori o giornalisti provenienti da ogni parte del mondo.

E proprio in quest’ottica, abbiamo deciso di preparare per voi un articolo che riassumesse tutti quelli che sono stati, a nostro avviso, i titoli più intriganti e curiosi che abbiamo avuto modo di scoprire in quel di Los Angeles. Mettetevi comodi e godetevi questa carrellata di produzioni indipendenti che abbiamo provato all’E3, mentre per altri arriveranno nelle prossime ore approfondimenti dedicati e vere e proprie anteprime hands on.

Beyond Blue

BEYOND BLUE

Uno degli indie che ci ha incuriosito per il suo peculiare concept e lo stile grafico accattivante è stato Beyond Blue: si tratta di un gioco basato sull’esplorazione naturale, in particolare quella dei fondali marini. Gli autori di Never Alone, piccolo team composto da appena una decina di persona, questa volta hanno scelto di raccontare, dalla prospettiva di tre scienziati, il mondo sommerso e i segreti che nasconde.

Nel futuro prossimo di Beyond Blue, vestiremo infatti i panni infatti di un piccolo gruppo di studiosi intenti a scandagliare l’oceano con i loro droni, sonar, visori e quant’altro cercando di svelare i misteri che si celano sul fondale.

Gli studi potranno proseguire sia per quanto riguarda la flora che la fauna, si potrò quindi andare alla ricerca di nuove specie, scoprire predatori, balene, delfini e cercare di comprenderne il linguaggio, accumulando piano piano nuove conoscenze.

Il titolo è atteso per l’inizio del 2019 su PC, Xbox One e PS4 e potrebbe arrivare anche su Nintendo Switch in caso di buone vendite sulle piattaforme principali.

Black Future '88

BLACK FUTURE ’88

Come suggerisce il titolo, in Black Future ’88 ci troviamo nel 1988 del futuro: l’88 è soltanto l’ultimo anno di cui si è tenuto il conto in seguito a una catastrofe nucleare che ha stravolto il pianeta e i suoi abitanti. Il mondo non è più come prima. Non c’è passato né futuro ma solo il presente e la vita di ognuno è scandita dal tempo, inesorabile e ormai assimilato come nuova moneta di scambio.

In questo rougelike dai toni synth-punk saremo impegnati in una sorta di missione suicida contro il tempo della durata massima di 18 minuti, oltre il quale il cuore del protagonista esploderà e sancirà di fatto il più classico dei Game Over.

Per ogni partita potremo usare uno dei personaggi a disposizione, ciascuno dotato di abilità iniziali uniche ma anche di perk sbloccabili nei vari terminal sparsi per i livelli. Cinque boss da affrontare, armi molto particolari e divertentissime da usare, ma soprattutto una cooperativa locale a due giocatori che rende il tutto più frenetico e eccitante.

L’uscita è prevista entro la fine dell’anno su Steam, ma anche in questo caso il team di sviluppo non esclude una distribuzione su console.

Semblance

SEMBLANCE

Un platform dallo stile grafico particolare, con schemi che ricordano vagamente i Patapon di Sony. Il concept è piuttosto semplice e si basa sul modificare e piegare le piattaforme del gioco. Possiamo sfruttare a nostro vantaggio la loro elasticità colpendole e facendo sì che si pieghino a nostro piacimento.

n caso di errore possiamo sempre far tornare tutto come prima con la sola pressione di un tasto e tentare una nuova strategia per superare lo schema. Ogni livello possiede tre oggetti da raccogliere che poi, alla fine, corrispondono in una sorta di valutazione da uno a tre stelline del nostro operato.

L’uscita di Semblance è prevista per i prossimi mesi su PC, Mac e Switch.

Phantom Doctrine

PHANTOM DOCTRINE

Senza dubbio uno dei giochi più peculiari di questo E3 2018, Phantom Doctrine ci porta nel pieno della guerra fredda, in un mondo fatto di cospirazioni, doppi giochi e agenti segreti. Il nostro compito sarà quello di gestire un’agenzia come come la CIA o il KGB, addestrare i nostri uomini e mandarli in missione, o ancora fare in modo che si infiltrino tra le schiere nemiche.

Allo stesso tempo, gli agenti schierati possono essere catturati, liberati o corrotti e torturati affinché agiscano in incognito contro di noi: in un mondo di spie, non sapete mai a chi credere.

Tra gli aspetti più intriganti che abbiamo potuto vedere, la gestione delle missioni con tanto di mappa e luoghi dove spedire gli agenti oppure la lavagnetta di sughero dove cercare un filo conduttore tra i vari indizi, parole chiavi e parole cifrate per sbloccare nuove informazioni.

Phantom Doctrine sarà disponibile su PC, PlayStation 4 e Xbox One nei prossimi mesi.

Another Sight

ANOTHER SIGHT

Another Sight è una graziosissimo avventura creato dal team Lunar Great Wall Studios, liberamente tratto dal romanzo di Louis Carroll Alice nel Paese delle Meraviglie.

La protagonista Kit, infatti, somiglia in tutto e per tutto alla simpatica ragazzina del racconto, ma piuttosto che finire in un mondo magico dopo essersi addormentata, si risveglierà in una fredda Londra del 1899, cieca, sola e senza memoria.

Cercando di capire cosa le sia successo, Kit si imbatte in Hodge, un paffuto gatto rosso che diventa letteralmente i suoi occhi. L’avventura infatti, si basa sul superare diversi ostacoli e risolvere enigmi ambientali che solo grazie alla sinergia e all’interazione tra i due personaggi riuscirete a superare. La ragazzina e il gatto non saranno però i soli personaggi di quest’avventura, che promette di offrire una discreta longevità e tantissimi scenari dal sapore artistico, a cavallo tra realtà e fantasia.

Another Sight uscirà su PC, PS4, Xbox One e Switch, ma il team non esclude la possibilità di un porting per iOS e Android in un prossimo futuro.

THE ENDLESS MISSION

The Endless Mission è il tipico gioco che, se supportato da una community di giocatori appassionati, “corre il rischio” di diventare potenzialmente un raccoglitore immenso capace di offrire ore e ore di divertimento.

Il concept è a dir poco strambo: si tratta di una sorta di “mixer” per generi, scene e stili di gioco. Nonostante la presenza di molteplici modalità, quella indubbiamente più peculiare è la cosiddetta Creazione del gioco: a partire da diversi stili di gioco già completi e pre-impostati (nella demo erano presenti un gioco di kart, un platform e un RTS, ma ne arriveranno altri come sparatutto, simulatori calcistici e via dicendo, ndr) il giocatore potrà prendere alcune caratteristiche dei titoli succitati e centrifugarle insieme.

Basato sul motore Unity, il gioco permette di creare un nuovo titolo scegliendo il personaggio da uno dei giochi, il gameplay e infine l’ambientazione. Le possibilità di creazione sono diverse e dall’alto al basso livello – quindi dalle scene pre-impostate al codice C# con cui è scritto il gioco – è possibile modificare e dare vita a nuovi e simpatici risvolti facendo uso della propria fantasia.

The Endless Mission è arrivo nel corso dell’autunno su Steam in formato Early Access.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed