Spider-Man provato all’E3 2018

La conferenza Sony all’E3 2018 ci ha permesso di scoprire una nuova porzione di gioco dedicata a Spider-Man, attesissima esclusiva PS4 targata Insomniac Games che sarà lanciata il prossimo settembre sul mercato. Oltre al video gameplay mostrato durante la conferenza, che ha confermato la presenza di nemici come Avvoltoio, Electro e Rhino (oltre al già noto Mister Negativo), abbiamo avuto la possibilità di provare con mano una build piuttosto avanzata del gioco per raccontarvi le nostre impressioni sull’avventura dell’Uomo Ragno.

Abbiamo anche approfittato dell’occasione per registrare una breve porzione di gameplay off-screen, che vi dà la possibilità di scoprire 17 minuti di gameplay su PS4 Pro tra missioni principali, free-roaming e uno scontro con il boss Shocker.

SVOLAZZARE TRA I GRATTACIELI

La demo provata a Los Angeles ci ha permesso da subito di prendere confidenza con il nuovo sistema di controllo di Spider-Man, che permette di tenere premuto R2 per lanciare automaticamente le ragnatele nel grattacielo più vicino e acquisire velocità per muoversi più rapidamente verso l’obiettivo. Con il tasto X è possibile saltare e poi proiettarsi verso il palazzo più vicino alla pressione successiva, mentre premendo LS potrete effettuare una vera e propria picchiata con cui acquisire il cosiddetto momentum. Il sistema funziona piuttosto bene, dal momento che Spider-Man può arrampicarsi praticamente ovunque e anche in caso di caduta a terra o mancanza di grattacieli a cui appendersi, basterà tenere premuto R2 per scalare palazzi correndo in verticale o superare ostacoli che vi si pareranno davanti.

Nemmeno il tempo di fare il giro di un paio d’isolati che ci siamo subito trovati di fronte a una gang di criminali: quale miglior pretesto per testare il sistema di combattimento, che nei primi reveal ricordava vagamente il Free-Flow Combat System di Batman: Arkham, ma all’atto pratico è sensibilmente diverso dalla produzione del team Rocksteady. Con X si colpisce il nemico con un attacco di ragnatele, mentre con Cerchio si può schivare l’attacco dei nemici. Al tasto Quadrato il compito di gestire gli attacchi corpo a corpo, con alcune variazioni interessanti che, in caso di pressione dello stesso tasto, permettono di effettuare un attacco che lancia il nemico in aria e dà la possibilità di proseguire la combo in volo. Sarà possibile interagire con gli oggetti circostanti (opportunamente segnalati da un pratico indicatore) e scagliarli contro i nemici per uscire da una situazione d’inferiorità numerica in modo rapido, oppure premere rapidamente R1 per intrappolare gli avversari in una ragnatela.

Spider-Man

Tuttavia, se i nemici dovessero diventare troppi da gestire con semplici attacchi, potrete in qualsiasi momento tenere premuto il tasto L1 per accedere alla ruota dei gadget, che potrete poi utilizzare con R1. Ci sono molteplici gadget che permettono di variare drasticamente l’esperienza di gioco, e oltre alla classica Bomba Ragnatela nella progressione del personaggio potrete sbloccarne di nuovi che consentiranno di affrontare facilmente anche quelle situazioni all’apparenza impossibili da gestire.

Dopo aver fatto fuori un gruppo di nemici, abbiamo scoperto una feature molto interessante (che ci ha ricordato la serie Assassin’s Creed) che permette a Spider-Man di raggiungere un punto sopraelevato della mappa e usare i suoi sensi per captare eventuali attività (principali e secondarie) disponibili sullo scenario. E di roba da fare pare essercene davvero tanta: dai classici combattimenti contro gruppi di criminali fino a delle bombe che dovrete per forza di cose disinnescare entro un tempo utile, passando per gli immancabili collezionabili come ad esempio gli zaini di Peter Parker, per concludere a vere e proprie ondate di nemici da affrontare in stile Orda, sfruttando ogni mezzo in possesso per avere la meglio. Tra questi mezzi bisogna segnalare anche la nuova mossa Ultimate della tuta in uso, che consente di sferrare un attacco estremamente potente che mette al tappeto anche i più coriacei.

Spider-Man

RAPINA IN BANCA

Al termine di un mix di esplorazione, attività secondarie e missioni principali ci siamo ritrovati a dover sventare un furto all’interno del caveau di una banca: al suo interno abbiamo incontrato nientemeno che Shocker, uno dei più famosi villain dei fumetti dell’Uomo Ragno, che ci ha messo alla prova illustrando quelli che saranno i pattern d’attacco contro nemici speciali. Nel caso di Shocker, la bolla elettrostatica che l’avvolge protegge il nemico dagli attacchi comuni di Spider-Man, che di tanto in tanto doveva sfruttare degli elementi interattivi dello scenario da lanciargli contro per interrompere il flusso elettrico e lasciare Shocker vulnerabile. Lo scontro è andato avanti per un po’ di minuti prima che avessimo la meglio (anche se, per questioni di tempistiche, non abbiamo completato lo scontro nel secondo playthrough in cui abbiamo registrato il video mostrato in alto.

Le impressioni generali su Spider-Man sono certamente buone: la ricostruzione di New York consente all’eroe dei fumetti Marvel di muoversi tra un palazzo e l’altro con scioltezza, anche se la stessa fluidità viene leggermente a mancare quando si tratta di affrontare i combattimenti con più nemici. In questi casi il sistema di combattimento ci è parso un po’ legnoso, ma è possibile che si tratti di impressioni a caldo per un titolo che necessita ovviamente di tempo per essere assimilato a dovere. Da ciò che abbiamo avuto modo di vedere anche negli scontri con i boss e nel trailer della storia presentato all’E3 2018 di Los Angeles, le premesse per un’avventura finalmente dignitosa per il buon vecchio Spider-Man di quartiere ci sono tutte.

L’appuntamento è fissato al 7 settembre in esclusiva su PlayStation 4, con alcuni benefici legati alla versione PS4 Pro che permetteranno di godere al meglio della produzione targata Insomniac Games.